07172018Mar
Last updateMar, 17 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

San Leonardo, padre Pietro ha trovato il salvatore: Francesco Giacinti. Partono i lavori

foto lavori san leonardo 5

È arrivato l’atteso nulla osta formale della Protezione civile delle Marche al progetto presentato dal Comune di Montefortino.

MONTEFORTINO – Padre Pietro ha trovato un alleato in terra: Francesco Giacinti. Il consigliere regionale ha preso di petto la questione della messa in sicurezza del monastero di San Leonardo che il ‘muratore di Dio’ ha costruito pietra dopo pietra.

Una lunga battaglia condotta dal sindaco di Montefortino, Ciaffaroni, insieme a un gruppo di amici di padre Pietro. “I lavori per mettere in sicurezza l'Eremo di San Leonardo al Volubrio partiranno entro pochi giorni” è la frase che Giacinti regala ai tanti pellegrini, e curiosi, che ogni giorno salgono verso l’eremo percorrendo la splendida passeggiata all’interno della gola dell’Infernaccio.

È arrivato l’atteso nulla osta formale della Protezione civile delle Marche al progetto presentato dal Comune di Montefortino. Si agirà subito, visto che il materiale deve arrivare via elicotteri, mezzi che poi saranno tutti destinati alla prevenzione degli incendi. “È stata riconosciuta l'importanza di salvare la chiesa costruita da Padre Pietro in quarant'anni. Questo traguardo – sottolinea - è il frutto di un lavoro di squadra con il sindaco, fin da subito in prima linea per il recupero dell'eremo, con l'assessore regionale Angelo Sciapichetti e tutti i tecnici che hanno studiato il progetto, in particolare il dottor David Piccinini della Protezione civile e l'ingegnere Massimo Conti”.

I danni riguardano le strutture portanti del loggiato e la parete dell'abside rivolta a picco sulla Gola dell’Infernaccio. “L'opera di messa in sicurezza, per la quale è già stata espletata la gara, sarà tra le più complesse e interessanti del post-sisma. I materiali utilizzati saranno l'acciaio e il legno e il loro trasporto in quota, per il quale siamo in attesa della verifica di incidenza ambientale, avverrà con un elicottero da carico”.

Al termine della messa in sicurezza, sarà garantita ai visitatori la fruizione dei sentieri limitrofi. “In una fase successiva, sempre in accordo con la Protezione civile – conclude Giacinti –, potranno essere programmate delle riaperture controllate dell'Eremo”.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.