04232018Lun
Last updateDom, 22 Apr 2018 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Correndo, camminando, fotografando: la "Marcia dei due Comuni" tra turismo e sport

belmonte servi marcia

Chicca turistica è il passaggio al Castello Belluco, gioiello poco conosciuto di Servigliano che sarà visitabile con le mini guide della scuola media. “Noi siamo un territorio ricco e in evoluzione che con entusiasmo prova a fare” prosegue Rotoni, sindaco di Servigliano che ha organizzato insieme al collega di Belmonte Ivano Bascioni.

SERVIGLIANO – Dodici chilometri e due comuni per una marcia che quest’anno aggiunge la gara competitiva Fidal (13km) e due gare dedicate al settore giovanile, oltre alla passeggiata di quattro chilometri. E siccome non basta mai quando si parla di Servigliano, il 15 aprile si uniscono agli atleti acnhe gli appassionati di Nordic Wolking e i giovani walking fotografi delle scuole locali. A fare da compagnia a chi prenderà parte alla Marcia dei due Comuni ci sarà anche una delegazione del Torneo Cavalleresco.

“Sarà una giornata di festa, un appuntamento inserito nel calendario degli eventi della media Valtenna. Sport, educazione ambientale, promozione del territorio, con i musei che saranno aperti per l’occasione, e storia con Castel Clementino che quest’anno festeggia i 50 anni” spiega il sindaco Marco Rotoni. Chi arriverà a Servigliano respirerà la tradizione prima di iniziare a correre o camminare lungo il fiume. “Nelle scuole sono già tutti pronti per partecipare, perché la Polisportiva di Servigliano sa fare cultura”.

La chiusura della corsa sarà come sempre affidata ai due sindaci, Marco Rotoni e Ivano Bascioni, “perché una domenica all’anno diventiamo atleti almeno per cento metri” affermano sorridendo insieme. Il Cosif è la spalla economica con la dottoressa Carosi: “Abbiamo supportato il progetto permettendogli di raggiungere i fondi della Regione. Questa è la riprova che i fondi ci sono, bisogna saperli intercettare e creare una rete tra più comuni. In questo caso è stata premiata l’attività di comuni del cratere che mirano ad accrescere l’aggregazione”.

Chicca turistica è il passaggio al Castello Belluco, gioiello poco conosciuto di Servigliano che sarà visitabile con le mini guide della scuola media. “Noi siamo un territorio ricco e in evoluzione che con entusiasmo prova a fare” prosegue Rotoni.

Michele Governatori, Polisportiva Servigliano, si attende almeno 1500 partecipanti, la media è sempre stata di 800. “Quando ci muoviamo insieme, superiamo ogni ostacolo. E non sarà da poco quello di Belmonte con il suo traguardo volante. Un piccolo grande evento che sta diventando un riferimento per il territorio. Se pensiamo che insieme come amministrazioni facciamo tremila abitanti e solo in questa domenica raddoppiamo, il territorio dimostra tutta la sua capacità di azione” spiega Bascioni.

Un percorso perfetto per il Nordic walking, che sta crescendo e coinvolgendo sempre più persone. La prima associazione è nata nel 2011 a Civitanova, ma i punti di allenamento fissi sono a Fermo e Porto San Giorgio: “Siamo pronti ad arrivare anche nella vallata del Tenna, magari domenica faremo una dimostrazione per chi non conosce questo sport che richiede grande coordinazione articolare”.

Dove c’è sport c’è Quota Cs: “Quando c’è un cambio di passo, la voglia di rendere un evento sportivo anche un momento di aggregazione e valorizzazione del territorio è per noi naturale esserci” ribadisce Simone Corradini che aggiunge: “Non ero mai stato alla Casa della memoria, questa è già la prova dell’importanza di iniziative come questa”. Chiude Delio Raffaelli, che la Polisportiva la guida e che quattro anni fa ha creduto nella manifestazione e oggi festeggia la quinta edizione: “Una manifestazione nata a Belmonte, poi scomparsa. Noi abbiamo voluto ridarle forza e il lavoro di Michele ci ha fatto raggiungere questo livello”. Quest’anno si parte dalla casa della memoria, il prossimo anno magari dal museo dei Piceni. Appuntamento alle 8 di domenica in piazza Roma, poi alle 9 la partenza delle gare e della passeggiata, alle 11.30 il ricco ristoro alle 12 lo spettacolo del Gams per far ripartire tutti i partecipanti con la voglia di tornare d’estate durante Castel Clementino.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.