06242018Dom
Last updateDom, 24 Giu 2018 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Montegiorgio, l'aplomb inglese di Benedetti: contenuti e non polemiche per smentire il Pd

montegiorgio marche

Quello che non ha gradito il sindaco è l’analisi fatta dalla coalizione, Benedetti si rivolge però solo al giovane Dem, che appoggia l’ingegner Ramadori in vista del voto di giugno.

MONTEGIORGIO – Armando Benedetti non perde le staffe neppure per rispondere alla coalizione che proverà, tra un paio di mesi, a conquistare l’amministrazione di Montegiorgio.

“Il clima della campagna elettorale già iniziata può spiegare il tono polemico delle affermazioni del segretario del Pd montegiorgese, Carlo Nunzio Sforza, ma non giustifica certamente la scorrettezza dell’analisi sul ruolo di Montegiorgio nel contesto della Media Valle del Tenna”. Quello che non ha gradito il sindaco è l’analisi fatta dalla coalizione, Benedetti si rivolge però solo al giovane Dem, che appoggia l’ingegner Ramadori in vista del voto di giugno. “Le cause del presunto declino e degrado di Montegiorgio, secondo Sforza, sarebbero integralmente imputabili a questa amministrazione. Ma qui si dimentica che Montegiorgio è punto di riferimento della Media Valle del Tenna per le istituzioni ancora funzionanti (Liceo Scientifico, I.T.C. e Istituto con indirizzo Agraria, Compagnia e caserma dei Carabinieri e del Corpo Forestale,Tiro a segno nazionale ecc.) e che l’ospedale di Montegiorgio è ancora vivo e con tanti ambulatori specialistici”.

Sul punto lavoro, Benedetti gioca la carta storica: “Sforza non sa, perché troppo giovane o perché non è stato adeguatamente informato, che Montegiorgio non ha voluto o saputo proporre negli anni 60/80 uno sviluppo industriale e artigianale, a differenza di tutti gli altri paesi circostanti, tanto che alcuni industriali e artigiani, in quegli anni, sono stati costretti a dislocare le loro aziende in comuni vicini. E in quei decenni non c’era certo questa Amministrazione. Tuttavia esistono ancora nel nostro territorio attività produttive industriali e artigianali di grandissimo valore conosciute in campo nazionale e internazionale e che danno lavoro a molti nostri concittadini”.

Infine, la chiosa su uno dei piani di recupero più importanti, Piazza Colonna: “E’ una pesante eredità di precedenti Amministrazioni Comunali lontane nel tempo. Comunque con il Nuovo Piano Regolatore messo in atto da questa Amministrazione sarà più facile venire in possesso di quell’area (acquisto o esproprio) per poterla riqualificare. Per questo, mi auguro che la campagna elettorale si svolga con toni civili e argomentazioni veritiere per il rispetto, soprattutto, dei cittadini”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.