12182017Lun
Last updateDom, 17 Dic 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Lo scrittore Marchitelli in bici per 1200 km di beneficenza: Mus-e realizzerà laboratori per bimbi terremotati

mus e cena 1
mus e cena 2

Ad accompagnare la serata nella cornice dell’Officina del Sole di Lanfranco Beleggia, l’incredibile voce di Riccardo Foresi e gli intermezzi delle artiste Mus-e Lucia De Angelis e Gaia Valbonesi

MONTEGIORGIO – Un’associazione nata del 2010 che coinvolge 300 i bambini divisi in 14 classi e 7 scuole. È il mondo di Mus-e del Fermano che venerdì si è ritrovato all’Officina del Sole di Montegiorgio per la cena di beneficenza. Duecento persone hanno risposto all’invito di Enrico Paniccià, l’imprenditore che presiede l’associazione: “Ci occupiamo di un tema delicato ed estremamente attuale: l’integrazione. Questo tema sarà la chiave per il futuro delle nuove generazioni, per una società aperta e solidale, e non chiusa e timorosa”.

Di fronte a una tematica come questa, che divide il Paese tra pro e contro., l’educazione è fondamentale. Ancora di più da piccoli: “Avere vicino a noi tante persone ci dà forza e speranza per continuare a lavorare nelle scuole del fermano e non solo, visto che già operiamo anche a Comunanza (presente il sindaco Cesaroni, ndr) e probabilmente attiveremo laboratori nell’area maceratese”.

Non si ferma a specchiarsi Paniccià, perché sa che Mus-e deve crescere, rafforzarsi. Ecco la prima novità: una campagna di crowdfunding per raccogliere fondi a favore degli alunni delle scuole dei comuni di Visso e Amandola. Protagonista dell’azione è lo scrittore Gino Marchitelli che, dal 19 agosto al 4 settembre compirà un ciclotour cultural-solidale lungo tutta la costa adriatica percorrendo 1200 km in bicicletta per promuovere il suo ultimo libro “Ben, Tondo e gatto Peppone” e sensibilizzare il pubblico sul lavoro che Mus-e fa nelle realtà scolastiche a rischio di disagio. “L’obiettivo è organizzare laboratori artistici multidisciplinari per sostenere, anche psicologicamente, i bambini vittime del terremoto” aggiunge Paniccià.

Farà tappa anche a Fermo lo scrittore, il 26 agosto. “In questo caso è Mus-e Italia il destinatario finale dei proventi che si andranno a raccogliere, a significare come l’attenzione della sede nazionale verso le Marche sia costante e attiva come testimoniato anche dalla formazione nazionale di tutti gli artisti Mus-e tenutasi proprio a Fermo a dicembre”. Ad accompagnare la serata nella cornice dell’Officina del Sole di Lanfranco Beleggia, l’incredibile voce di Riccardo Foresi e gli intermezzi delle artiste Mus-e Lucia De Angelis e Gaia Valbonesi.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.