11212017Mar
Last updateMar, 21 Nov 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il cappello piace al mondo: vola l'export in Germania e Giappone. Mostra e film a Montappone

cappelloregione

Il primo Paese per import è la Cina, con 40,7 milioni di euro, (-3,8%) pari al 45% del totale importato. Le esportazioni principali: Germania (15,4 milioni di euro, +13,4%), Francia (14,5 milioni di euro +4,3%).

MONTAPPONE – I cappelli tornano a casa. La mostra itinerante ‘Cappello Accessorio Necessario’, dopo aver conquistato il Belgio e aver affascinato Busto Arsizio, con una esposizione al Museo del Tessile e della Tradizione Industriale, fa tappa al Museo del Cappello di Montappone. Il taglio del nastro sabato alle 16.30 apre il lungo mese da non perdere all’interno della struttura interattiva e multimediale, fiore all’occhiello del primo distretto italiano.

“Il 70% del valore in termini nazionali di aziende, addetti e fatturato spetta al nostro Distretto del Cappello Fermano (Montappone, Massa Fermana, Monte Vidon Corrado, Falerone) - Maceratese (Mogliano, Loro Piceno, Sant'Angelo in Pontano) il cui core-business è  rappresentato dai soli comuni di Montappone e Massa  Fermana dove risiedono oltre l'80% delle aziende del Distretto e circa il 50% di quelle su scala nazionale” sottolinea Paolo Marzialetti, presidente nazionale del settore cappello e vice di Tessilvari.

I NUMERI

Passa sempre in secondo piano questo mondo, sempre più componente essenziale del fashion, ma fa grandi numeri, con una crescita sia di import sia di export. Il classico cappello di paglia registra un incremento delle importazioni del 27,6% in valore e delle esportazioni del 14,9%. I berretti evidenziano un aumento delle importazioni +6,7% e del 6,1% delle esportazioni.

Il primo Paese per import è la Cina, con 40,7 milioni di euro, (-3,8%) pari al 45% del totale importato. Le esportazioni principali: Germania (15,4 milioni di euro, +13,4%), Francia (14,5 milioni di euro +4,3%), Stati Uniti (9,8 milioni di euro, +2%), Regno Unito (8,8 milioni di euro + 21%), Spagna (5,8 milioni di euro, -7,6%), Giappone   (4,5 milioni  di euro,  +15,1%).

MOSTRA E FILM

L’allestimento di ‘Cappello Accessorio Necessario’ è stato curato dall’Art Director Giuliano De Minicis, già ideatore del Museo del Cappello di Montappone nato nel 2014. Sabato in contemporanea sarà anche proiettato il docufilm della regista Enrica Viola, ‘Borsalino City’ che ha debuttato tra gli applausi al Torino Film Festival. Un documentario che racconta ilc appello attraverso i pricnipali volti del cinema che erano soliti usarlo nelle scene. “La produzione del cappello del nostro distretto - sottolinea l’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni -  può diventare ambasciatrice della nostra immagine anche sotto il profilo di attrattività turistica, rappresentando compiutamente le connessioni virtuose tra il settore economico e quello culturale”.

Ventuno fra i cinquanta lavori in mostra provengono da Belgio, Russia, Croazia ed Olanda confermando una vocazione internazionale che l’associazione ha sempre avuto. “Il cappello –spiega De Minicis - si presta a molte declinazioni: protezione, insegna, decorazione, ciascuna funzione trova in mostra interessanti interpretazioni. E nell’ossimoro Accessorio/Necessario trova sintesi ciò che è il cappello: un’estensione dell’anima, un oggetto con cui esprimere la propria personalità”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.