12112017Lun
Last updateLun, 11 Dic 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Guardia medica: nuovi territori, stesso servizio. Chiuso Ponte Maglio, potenziato Tre Archi

livinireacorsi

“Per i comuni interni le postazioni di guardia medica hanno una popolazione di riferimento molto più bassa di quelle sulla costa. Territorio più complesso, estensione più vasta, strade meno comode: per questo abbiamo dato attenzione alla montagna derogando sui parametri della popolazione”.

di Raffaele Vitali

FERMO – “E’ passata sotto traccia la riorganizzazione dei punti territoriali assistenziali con una modifica degli ambiti” spiega il direttore di distretto Vincenzo Rea. Tradotto: questa è la riorganizzazione delle guardie mediche, passate da dieci e mezzo a nove.

Cambia la cartina, cambiano le competenze, cambiano le aree di riferimento dei medici. “Un dottore per ogni postazione di guardia medica e la conferma del 90% dei sedi è il traguardo. Con la variazione importante che riguarda Santa Vittoria”. Il ‘mitico’ Ponte Maglio, al centro di proteste e battaglie, è stato chiuso il 30 giugno, “ma ci sono servizi residui che verranno disattivati entro il 28 di luglio”, e la sede della guardia medica passa a Santa Vittoria con un aumento di popolazione e chilometri quadri coperti.

“Per i comuni interni le postazioni di guardia medica hanno una popolazione di riferimento molto più bassa di quelle sulla costa. Territorio più complesso, estensione più vasta, strade meno comode: per questo abbiamo dato attenzione alla montagna derogando sui parametri della popolazione”. Esempio: Amandola: 5738 abitanti contro i 28.064 di Porto Sant’Elpidio.

Il dottor Sergio Corsi è il responsabile dell’unità operativa cure primarie: “Alcuni territori appartenenti a un comune vengono ora serviti da un ambito diverso. Piane di Falerone è servito da Santa vittoria mente Falerone da Montegiorgio”. La stessa cosa per Campiglione, che è passata con Montegranaro: “Scelte condivise con i sindacati, che hanno chiesto questa riperimetrazione, anche se mettere un comune intero in un unico ambito sarebbe stato più semplice”.

La riorganizzazione è partita il primo luglio: “Non abbiamo ancora avuto lamentele. Intanto se un cittadino chiama la postazione sbagliata, viene indirizzato a quella giusta”. Il direttore Livini è riuscito a ottenere nove punti, contr gli otto che la Regione avrebbe dato al Fermano, visti i soli 178mila abitanti, che partiva da dieci e mezzo.

Il cittadino deve chiamare il centralino dell’ospedale e poi il centralino gira al chiamata. Se poi uno chiama direttamente la guardia medica abituale, sbagliando zona, verrà girato a quella giusta senza perdite di tempo. “Quindi chiamando lo 0734. 625111 si sarà messi in linea con il medico di guardia”. Alle postazioni fisse si aggiungono tre postazioni di guardia medica turistica: Porto San Giorgio, Porto Sant’Elpidio e Lido Tre Archi in via Aldo Moro 13.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.