La Val d'Ete frana, la Provincia la chiude e la ripara. Pronti anche 300mila euro per la Mezzina

cantonieri

Pronto anche il progetto, ora si va alla gara, per 40mila euro di lavori sulla Fermo – Porto San Giorgio, che necessita del rifacimento del tappetino per aumentare la sicurezza.

FERMO – Strade insicure, strade da riparare. E la Provincia interviene. Il più consistente, da un punto di vista di disagi, non certo economico, è l’intervento che parte in questi giorni con conseguente chiusura di un tratto di strada. Si parla della La strada Provinciale 112 Val d’Ete al km 15+000 nel comune di Montottone. La strada “ha subito uno scalzamento della spalla in destra idrografica del ponte con conseguente svuotamento del rilevato stradale e possibile cedimento della sovrastruttura stradale”. Da qui la decisione di chiuderla fino al termine dei lavori obbligando gli automobilisti a percorrere la Montottonese o la strada provinciale Belmonte – Grottazzolina.

A questo cantiere si aggiunge il progetto, redatto dai tecnici provinciali, da 300mila euro per gli asfalti della Mezzina. “Per me questa è una priorità assoluta” precisa il presidente della Provincia, Aronne Perugini. Che è invece in attesa di una risposta dai sindaci interessati alla possibile costruzione delle rotonde sulla Mezzina stessa: Gli ho scritto, ma per ora non ho ricevuto suggerimenti”.

Pronto anche il progetto, ora si va alla gara, per 40mila euro di lavori sulla Fermo – Porto San Giorgio, che necessita del rifacimento del tappetino per aumentare la sicurezza.

r.vit.