06202019Gio
Last updateMer, 19 Giu 2019 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

'Al parco con l'Anffas'. Sette comuni per un sogno: formare ragazzi che non conoscono barriere

sindaciragazzi0

Fortunato Cutini, presidente Anffas, torna sulla rete: “Unire la solidarietà è importante. per noi le risorse sono importanti. Quello che mi è piaciuto di questa iniziativa è che punta sui ragazzi, sul futuro".

BELMONTE PICENO – Insieme per i più piccoli. Il parco della Pace di Servigliano come cornice, l’Anffas come motore: sabato 8 dalle 14 fino a tarda sera. “Disabilità, sociale e sport ci uniscono. Una prima volta”. Pisana Liberati, presidente provinciale dello Sna, il sindacato nazionale degli agenti di assicurazione, ha pensato di festeggiare il centenario non con una cena, ma dando attenzione al territorio. “Una giornata per le famiglie dei ragazzi e per le scuole, abbiamo coinvolto gli Isc della media Valtenna. Abbiamo invitato 3600 bambini, fino ad Amandola, per mandare un messaggio: ci si può divertire essendo solidali”. La locandina è solare: tre bambini stilizzati che tengono in mano un cuore e sorridono.

Dal pomeriggio al dopocena si susseguiranno iniziative sportive che coinvolgono il sitting volley, con la squadra che sfiderà la Videx, il torball, con la squadra femminile di Monte Vidon Corrado, e poi la merenda offerta e lo spettacolo di Macchini alle 18.30. “Uno spettacolo pensato per i bimbi, realizzato per noi”. A seguire esibizione canora e poi la cena solidale: “Tutto quello che le persone pagheranno verrà devoluto all’Anffas”. A chiudere la serata il gruppo dei Pupazzi. “Speriamo diventi un format. Noi ci siamo impegnati nell’organizzazione e anche finanziariamente, ma la risposta delle aziende del territorio è stata incredibile: chi ha donato alimenti, chi materiale utile per la festa. E poi ci sono i tanti volontari che vogliono prendere parte a un momento di felicità”.

Fortunato Cutini, presidente Anffas, torna sulla rete: “Unire la solidarietà è importante. per noi le risorse sono importanti. Quello che mi è piaciuto di questa iniziativa è che punta sui ragazzi, sul futuro. Far comprendere a loro che una persona con disabilità deve essere trattata alla pari, senza pietismo, sarebbe la vera vittoria”. Anche l’Anffas darà qualcosa: “Una maglietta, quella che facciamo nel laboratorio verrà donata a tutti i bambini. Noi riceviamo, vogliamo restituire un po’ dell’amore ricevuto”.

Una sessantina i soci dell’Anffas che danno servizi sociali più che sanitari: “Vogliamo crescere, il territorio ha bisogno di risposte”. Il sindaco Forti punta sul linguaggio, sull’utilizzo delle parole: “E’ importante agire sulla fascia pre adolescenziale, dove il ‘mongoloide e l’handicappato’ vengono usate per gioco. È importante invece far riflettere i ragazzi e i loro genitori. I pregiudizi molto spesso sono degli adulti, per cui bene coinvolgere i più piccoli per abbattere stereotipie della società, ma non ancora loro”.

“Abbattiamo barriere architettoniche, ma anche pregiudizi. È una sfida complessa” aggiunge Ivano Bascioni. L’Anffas organizzerà una pesca e ci sarà un banchetto con altre magliette da comprare, oltre che le piantine, prodotte con ‘Insieme’, il progetto partito per caso e ora diventato una produzione di piante aromatiche che dà grandi soddisfazioni ai diversamente abili seguiti dall’associazione.

Non resta che partecipare, divertirsi e contribuire all’incontro solidale di tanti ragazzi reso possibile da sette comuni: Falerone, Servigliano, Montegiorgio, Monte Vidon Corrado, Massa Fermana, Belmonte Piceno e Montappone.

redazione@laprovinciadifermo.com

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.