Seguite gli zoccoli, troverete lavoro: all'ippodromo San Paolo il primo corso gratuito da maniscalco

maniscalco

Non si poteva trovare luogo migliore per presentare questo progetto - sottolinea il presidente Ceriscioli, alla sua prima visita all'ippodromo San Paolo- che mira a sviluppare competenze laddove si intravede la possibilità che si trasformino in un'occupazione.

di Chiara Fermani

MONTEGIORGIO - Nella sala ristorante dell'ippodromo San Paolo di Montegiorgio è stato presentato il primo corso di formazione professionale per maniscalco. Un percorso formativo, finanziato dalla Regione Marche e approvato dal Fondo Sociale Europeo, interamente gratuito e aperto a 15 giovani disoccupati che avranno la possibilità di apprendere le competenze di una figura professionale fortemente legata al territorio marchigiano.

A fare gli onori di casa, alla presenza del presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e gli assessori Loretta Bravi e Fabrizio Cesetti, è il sindaco di Montegiorgio Michele Ortenzi, affiancato da Maurizio Piergallini presidente del CLAAI, ente promotore del corso, Ciberto Iobbi, coordinatore del corso e direttore dell’EFOP della provincia di Fermo e Salvatore Mattii, membro del Cda dell'ippodromo San Paolo.

“Da parte dell'amministrazione comunale c'è grande soddisfazione per l'avvio di questo corso che ridà importanza alla figura del maniscalco, che apprezzo fin da quando ero bambino - ricorda Ortenzi -. Un corso che qualifica molto il nostro territorio e darà la possibilità a diversi ragazzi di trovare un'occupazione e di recuperare un mestiere che si stava perdendo. Grazie soprattutto al grande impegno che la Regione Marche sta spendendo per il settore della formazione”.

“Non si poteva trovare luogo migliore per presentare questo progetto - sottolinea il presidente Ceriscioli, alla sua prima visita all'ippodromo San Paolo- che mira a sviluppare competenze laddove si intravede la possibilità che si trasformino in un'occupazione è lo scopo che viene perseguito con questa iniziativa. La qualità del progetto e gli obiettivi che si vogliono raggiungere, rappresentano il nostro atto di sensibilità e vicinanza nei confronti delle persone. Non riesco ad immaginare una professione come questa senza passione, ma sarà una passione che incontra un'opportunità di lavoro. Il cavallo - continua Ceriscioli - ancora oggi ha tante dimensioni importanti nella vita del nostro territorio, un modo per vivere e scoprire il paesaggio, ma anche nella dimensione dell'ippoterapia. E il maniscalco sarà prezioso per tutto questo.

La domanda di presentazione al corso dovrà essere presentata entro il 25 marzo e il modello è scaricabile dal sito https://www.efop-formazione.it/ “Speriamo -conclude Ceriscioli- che da qui al 25 marzo arrivino tante domande perché la più grande soddisfazione per noi è vedere che gli strumenti che mettiamo a disposizione diventino realizzazione”.

“Una presenza importante quella del Presidente Ceriscioli e della collega di giunta Bravi, che ha ideato questo corso - prosegue Cesetti - Credo che questa iniziativa sia un segnale importante e rappresenti una mano tesa verso l'ippodromo San Paolo, che è sempre stato un volano economico per questo territorio, oltre che un luogo di formazione di tanti giovani, io stesso ci ho lavorato e conosco la tenacia della famiglia Mattii nel mantenere viva e potenziare questa struttura, nonostante le difficoltà per il mondo dell'ippica.

Ad ospitare e collaborare alla realizzazione di questo corso, non poteva che essere L'ippodromo San Paolo, uno dei più importanti d'Italia e un vanto per tutto il territorio che negli ultimi anni ha assistito allo svilupparsi di un turismo equestre che trova humus fertile dal nord al sud della regione. A rimarcare l'importanza del turismo e della formazione è l'assessore Loretta Bravi: “questo corso fa parte di un progetto molto forte che non prevede solo il settore agroalimentare, ma anche quello turistico, quindi un risvolto molto ampio. Abbiamo investito sulle nostre filiere, quelle dei mestieri che vanno scomparendo, dall'artigiano più umile, all'industria 4.0. Sono convinta che il fatto che il Presidente abbia unito l'istruzione e il lavoro, investendo sulla formazione, sia la vera novità. E quindi dobbiamo lavorare su questo.”

A concludere la presentazione i ringraziamenti del presidente del CLAAI, di Salvatore Mattii e un invito che Daniela Gurini, volto e voce ufficiale dell'ippodromo San Paolo, ha rivolto al presidente Ceriscioli, non come ospite questa volta, ma come parte attiva di una corsa vera e propria. Chissà che non lo vedremo alla prossima “Corsa delle stelle”.