04252019Gio
Last updateMer, 24 Apr 2019 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Viabilità. Il sindaco chiede, la Provincia autorizza, la Regione paga: 1,5milioni per la 'corta' di T.S.Patrizio

lacorta

Il pressing del sindaco Giuseppe Barbabella è iniziato da tempo, ovviamente sulla Provincia titolare della strada. L’ente guidato da Moira Canigola si è subito speso per provare a trovare una soluzione, dopo un paio di incontro con il sindaco e imprenditori della zona.

TORRE SAN PATRIZIO – La logistica ha un peso preponderante nelal vita di un’impresa, ma delle persone in generale. E molto spesso è legata alla viabilità. I un territorio che parte da un gap strutturale impressionante come è il Fermano, anche un tratto molto breve, che viene allargato e leggermente raddrizzato diventa l’opera più attesa.

È il caso della ‘corta’, come viene chiamata la strada che dalla Mezzina sale verso Torre San patrizio. Un tratto molto frequentato, perché evita u lungo giro, che fa perdere minuti preziosi, a realtà come Torre e Rapagnano, ma anche Monte San Pietrangeli. Che detta così potrebbe lasciare indifferenti molti fermani. ma in realtà in quell’area ci sono importanti imprese che danno lavoro a centinaia di persone.

Il pressing del sindaco Giuseppe Barbabella è iniziato da tempo, ovviamente sulla Provincia titolare della strada. L’ente guidato da Moira Canigola si è subito speso per provare a trovare una soluzione, dopo un paio di incontro con il sindaco e imprenditori della zona. E quando le istituzioni (e i privati) collaborano, poi si trova la strada migliore. E in questo caso il terzo fondamentale passaggio è arrivato dalla Regione. “Realizzeremo la corta, è un preciso impegno. Quella strada arò inserita nel piano viabilità del novo ospedale”. Parole dell’assessore al Bilancio Fabrizio Cesetti, che poi è quello che controlla i conti. Costa più di 1,5milioni quel tratto che verrà allargato, quasi raddoppiato, in modo tale da renderlo sicuro e percorribile anche dai camion.

Non solo, il pericoloso imbocco diventerà il quarto braccio della grande rotatoria prevista per il collegamento con il nuovo ospedale. La variante al progetto è già pronta. A questo punto non resta che attendere, La volontà politica è chiara e quella tecnica ha già pianificato il progetto, che sarà come sempre seguito dai tecnici regionali che sono rimasti in provincia.

Raffaele Vitali

 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.