07172018Mar
Last updateMar, 17 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

La Valdaso alza la voce contro Anas e Provincia: 'Strade piene d'erba. Così diventa inutile investire nel turismo'

erbalata

Prima ci hanno tolto la guardia medica e il servizio diurno a Petritoli, poi è stata chiusa contrada Pozzetto, ma lì ci passavano Altidona e Lapedona oltre alle imprese. Mi sono raccomandato un mese fa con gli uffici.

FERMO – La Valdaso abbandonata. Va bene essere l’area agricola della provincia, ma non per questo il verde deve riempire anche le strade. Ogni sindaco, durante l’assemblea in provincia, chiede conto dei lavori attesi, vedi la rotonda di Ponzano, ma è la Valdaso ad alzare la voce. E lo fa prima con il sindaco di Moresco, Massimiliano Splendiani, e poi con quello di Petritoli, Luca Pezzani: “Dopo 4 anni, so che conto poco perché sono piccolo, parlo. Sono al suo fianco presidente e del Consiglio, che vive una fase difficile. Ma anche noi abbiamo problemi. Una cosa l’ho notata: molto spesso la manutenzione ordinaria, parlo di sfalcio, è fatta in maniera parziale e solo in alcune zone. Non mi faccio portavoce della Valdaso, ma fatevi un giro. La situazione – tuona Splendiani - è pessima. Prima ci hanno tolto la guardia medica e il servizio diurno a Petritoli, poi è stata chiusa contrada Pozzetto, ma lì ci passavano Altidona e Lapedona oltre alle imprese. Mi sono raccomandato un mese fa con gli uffici: arrivano due pullman, una scolaresca di Senigallia, a Moresco e l’autista mi dice che è come guidare in Inghilterra, perché mezza carreggiata è occupata, c’è erba dappertutto. Chiedo un programma. Se immaginiamo un territorio con isole felici e il resto deserto, non funziona. Chiedo una strategia a inizio dell’anno. Noi siamo il front office dei cittadini anche se è la provinciale ad avere problemi. Sono solidale con lei presidente, però dobbiamo metterci tutti a tavolino. Ho visto gli interventi e tolta la Monterubbianese non ci sono iniziative per la Valdaso. Questo rende inutile anche ogni nostro sforzo a livello di promozione turistica”. Stesso tenore dal sindaco Pezzani: “

Petritoli, Luca Pezzani: “La mia non è mancanza di fiducia verso la presidente, ma così non si può andar avanti. Invito tutti a farsi un giro per le nostre zone. Provate a passare da Petritoli a Monterubbiano o da Petritoli a Montevidone. E nel tratto gestito dall’Anas è ancora peggio. oggi 28 giugno l’Anas non ha neppure iniziato a sfalciare la Valdaso. Vero che servono investimenti nella viabilità, giusto assumere. Se siamo in questa condizione, però, è per una legge sbagliata, quella Del Rio. Così non si va avanti”. Moira Canigola incassa le critiche e prova a chiarire: “I problemi ci sono. Sarebbe importante che tutto il territorio si facesse sentire e facesse rete per difendere il ruolo di questo Ente di fronte agli organi superiori. Oggi lo vediamo: se abbiamo dieci persone per trattare le strade, se 5 milioni ci vengono tolti dallo Stato anziché farceli usare sul territorio, togliamo servizi dovuti e necessari. Quindi dobbiamo insieme provare a chiedere e ottenere. Non parliamo di zone privilegiate, non ci muoviamo in base al peso ponderato”. E la riprova arriva da Fermo, ma anche da Torre San Patrizio e Grottazzolina per citarne alcune delle amministrazioni che si lamentano dello Stato delle strade: “Siamo pronti a fare documenti communi. Vediamo il nuovo Governo come intende muoversi” concludono i sindaci che però al momento del voto perdono l'uninmità visto che la Valdaso si astiene con Moresco, Campofilone e Petritoli.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.