06232018Sab
Last updateVen, 22 Giu 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Intervista. Altidona, la sindaca Porrà è pronta: "Scogliere, ponte e ciclabile". E resta in squadra Lanciotti

altidonaattiva

“I lavori del ponte ciclopedonle inizieranno entro la fine dell’estate. Pochi giorni fa abbiamo avviato l’indagine di mercato".

di Chiara Morini

ALTIDONA - Ha vinto per 881 voti a 713 e lei, il nuovo sindaco di Altidona, nel pomeriggio era già in comune: Giuliana Porrà il municipio di Altidona lo conosce bene, essendo stata vice del sindaco uscente Enrico Lanciotti. La certezza della sua elezione alle cinque del mattino, quando ha festeggiato insieme ai suoi. E promette continuità con chi l’ha preceduta.

Da dove inizierà sindaco Porrà?

“Si riparte da dove abbiamo lasciato due giorni fa. Ovvero da dove ha interrotto Lanciotti, che ha fatto un passo indietro per motivi personali. Ma vi assicuro che non dimenticherà Altidona”.

Sarà nella giunta?

“E’ troppo presto per dirlo, devo incontrarmi con i miei. Niente di ufficiale, ma di sicuro avrà un ruolo importante per il paese. Lanciotti lo merita, anzi, colgo l’occasione per ringraziarlo pubblicamente per la professionalità mostrata durante i cinque anni di amministrazione comunale”.

Si può dire che l’amministrazione Porrà sarà nella continuità con quella precedente?

“Direi proprio di sì. Ripartiremo dai diversi progetti già avviati, lo spostamento delle scogliere, la ciclabile, il ponte, tutto quello che abbiamo portato avanti fino alle elezioni”.

Partiamo dal ponte. Che tempistiche avremo?

“I lavori inizieranno entro la fine dell’estate. Pochi giorni fa abbiamo avviato l’indagine di mercato per accogliere le manifestazioni di interesse a partecipare alla gara. Poi, fatto questo, provvederemo bandirla. E quindi, dopo averli aggiudicati, i lavori inizieranno”.

Per le scogliere?

“Per queste abbiamo un finanziamento di 4 milioni di euro, di cui due arrivano dai finanziamenti regionali FESR per la protezione della costa. Si tratta di 4 batterie di scogliere che andranno a proteggere 1 km di spiaggia. Lo scopo è quello di mitigare l’erosione e questo renderà anche più facile le operazioni per la ciclabile appena finanziata. Sono queste progettazioni frutto della collaborazione tra enti: il ponte lo ha progettato la regione, le scogliere con convenzioni varie e la VIA (Valutazione d’Impatto ambientale) la farà l’Università Politecnica delle Marche”.

Un altro nodo che si troverà davanti quasi subito è quello dei campeggi. Novità sul Riva Verde?

“Per questo preferirei mantenere un profilo basso. Lo hanno chiesto i proprietari. Ci sono indagini in corso, e siamo fiduciosi, crediamo che alla fine ci sarà una positiva soluzione del problema”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.