11222017Mer
Last updateMar, 21 Nov 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Rubbianello, la leggenda del ponte che sta per travolgere Ascoli. Pronta una class action

ponte1
ponterubbianello2

Ma in attesa del ponte, ad Ascoli possono guardare con fiducia al futuro visto che D’Erasmo a bilancio ha inserito risorse per indagini sull'assetto idrogeologico, sul potenziamento del piano neve e per interventi nel settore ambiente con controlli mirati sulla qualità dell'aria e del suolo.

di Raffaele Vitali

RUBBIANELLO - "Portiamo avanti una politica di riduzione del deficit e mettiamo risorse su strade e scuole". Lo sottolinea con orgoglio il presidente della provincia di Ascoli piceno, Paolo D’Erasmo. che però non può essere così fiero guardando a quanto accade per il ponte di Rubbianello. Tutto fermo, da quattro anni e mai come in questo caso per responsabilità oggettive dell’ente che guida con piglio.

Ci sono i soldi, c’è la ditta, ci sono i permessi, manca però la firma di avvio dei lavori che è stata stoppata e rinviata dagli uffici piceni. Uffici che sono arrivati anche a mandare una lettera alla Regione per chiedere di riprendersi la gestione del ponte. Missiva rispedita al mittente da palazzo Raffaello che ha ribadito come Ascoli abbia tutti gli strumenti per dare il via ai lavori e portarli a compimento in tempi non certamente biblici.

Il rimando ha toccato nell’orgoglio la provincia picena che ha così convocato per la prossima settimana la ditta, che nel mentre ha ottenuto i soldi in più chiesti, si parla di circa 400mila euro, dovuti per la situazione cambiata nel corso degli anni. Dovrebbero quindi finalmente prende il via le operazioni per ricostruire partendo da quelle arcate rimaste in piedi che tanto piacciono alla sovrintendenza.

Non sarà un lavoro semplice, ma progetto e ditta sono affidabili. Se entro metà novembre i lavori non dovessero partire, D’Erasmo aveva garantito durante la manifestazione di fine estate che entro ottobre avrebbe fatto partire il cantiere, cittadini e amministrazioni interessate preparano una class action con maxi richiesta danni agli Enti interessati e colpevoli di gravissimi e inspiegabili ritardi.

Ma in attesa del ponte, ad Ascoli possono guardare con fiducia al futuro visto che D’Erasmo a bilancio ha inserito risorse per indagini sull'assetto idrogeologico, sul potenziamento del piano neve e per interventi nel settore ambiente con controlli mirati sulla qualità dell'aria e del suolo.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.