12182017Lun
Last updateDom, 17 Dic 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

In mille per dire addio ad Andrea Attorresi: "Il cielo poteva aspettare"

MORTOCAMPOCALCIO

Solo giovedì, dopo un controllo, la terribile scoperta. Tutti pensavano fosse influenzato e invece la mattina dopo era già sottoposto a chemioterapia.

LAPEDONA – “Il cielo poteva aspettare”. In queste parole si riassume una mattina di dolore vissuta dentro un campo da calcio. In quel prato verde in cui Andrea Attoresi era felice. E non poteva essere diversamente, perché lui amava il calcio. Come amava la vita. Ma chi non la ama. “Un colpo basso che non ci dovevi giocare” ribadiscono increduli davanti alla bara gli amici. Perché credere che Andrea Attorresi, un futuro da imprenditore nell’azienda calzaturiera di famiglie, non correrà più in quel prato. In mille l’hanno riempito, prima in silenzio, poi cantando, infine piangendo. Perché? si chiedono tutti, perché Andrea, perché ora, perché un ragazzo sano, che gioca a calcio, può morire in cinque giorni.

Della Monterubbianese era una bandiera, ci giocava dal 2010, e proprio per il suo amore per il calcio che la famiglia ha scelto il campo da gioco per l’ultimo saluto. Andrea, dall’alto, avrà sorriso pensando a quanti gol poteva ancora evitare, lui che era un difensore di quelli insuperabili. Leucemia fulminante è stato il verdetto. Nessuno si era mai accorto di niente, né a casa né in squadra. Solo giovedì, dopo un controllo, la terribile scoperta. Tutti pensavano fosse influenzato e invece la mattina dopo era già sottoposto a chemioterapia.

Non è servita. Il disegno era chiaro: cinque giorni. Il cielo non poteva più spettare. “Perché?” si chiedono i compagni di squadra. Perché si chiederà la famiglia e la fidanzata. Perché…non lo sa spiegare neppure don Giordano Trapasso: “Questo dramma ci ricorda che la vita è preziosa, dobbiamo amare di più, ogni giorno”.

redazione@laprovinciadifermo.com 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.