10172017Mar
Last updateLun, 16 Ott 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

La scelta. Barbara Toce torna in campo: presa la tessera del Partito Democratico

Toce 3

Una decisione importante quella della Toce che dopo aver perso le elezioni era di fronte a un bivio politico: continuare a correre da sola, come civica vicina al centrosinistra, o schierarsi entrando nel Pd, con cui da sempre è alleata.

di Raffaele VItali

PEDASO – Una notizia attesa da anni. Se vogliamo scontata, ma importante per il suo futuro politico. E anche di quello del partito. Barbara Toce, ex sindaco di Pedaso, ha preso la tessera del Partito Democratico. Entra a far parte del circolo della Valdaso guidato dal segretario Praolini, che come tutti andrà a congresso nel prossimo mese. Una decisione importante quella della Toce che dopo aver perso le elezioni era di fronte a un bivio politico: continuare a correre da sola, come civica vicina al centrosinistra, o schierarsi entrando nel Pd, con cui da sempre è alleata.

Una scelta che la rimette in gioco, dopo lo schiaffo preso dai cittadini che hanno preferito Vincenzo Berdini a lei alla guida di Pedaso. Una scelta che ora la riporterà sullo stesso tavolo del suo ex vicesindaco Paolo Concetti, con cui dopo il voto sono volate parole pesanti. Stesso partito, stessa strada, magari con differenti ambizioni, per due figure politiche lontane e diverse. La Toce da anni gravita nel mondo Pd, grazie a rapporti molto stretti con personaggi di spicco nazionale, bastino gli ex ministri Damiano e Fassino, e regionale, lo stesso segretario Comi in campagna elettorale la definì “una nostra candidata”.

Ora lo potrà essere davvero, magari già alle politiche del 2018 in cui il Partito democratico dovrà presentare figure femminili capaci e preparate. In questo la Toce giocherà un ruolo di primordine tra le altre donne con ruoli amministrativi su cui conta il Pd fermano, da Annalinda Pasquali a Catia Ciabattoni fino a Moira Canigola.

La scelta della Toce è anche la conferma che l’ex sindaco, che rappresenta i piccoli comuni di area socialista in Europa, non ha alcuna intenzione di lasciare la politica ma di tornare quanto prima protagonista avendo come base la solida rete di un partito che alle prossime elezioni punterà a confermare i parlamentari uscenti Petrini e Verducci, senza trascurare la possibilità di inserire una donna convincente nella rosa regionale.

E se non saranno le politiche, ci sarà sempre un percorso da affrontare per arrivare poi alle regionali facendo gavetta all’interno della segreteria provinciale. insomma, la Toce torna protagonista non più guardando gli altri correre dalla finestra, ma giocando da titolare, forte di una lunga esperienza politica che ora trova la sua chiarezza di linea.

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.