11252017Sab
Last updateVen, 24 Nov 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Record di incasso, di sugo, di cozze cotte: è la sagra di Pedaso targata Marconi

prolocopedasofine

“Sono esausto ma soddisfatto e soprattutto orgoglioso del lavoro svolto da questo gruppo di volontari”. Con loro, dopo la fatica, un maccheroncino e una fetta della torta commemorativa.

PEDASO – Si muovono come se fossero una cosa sola. Uno scola le cozze, l’altro le condisce, il terzo le inscatola, il quarto le avvicina al vassoio, il quinto le passa al cliente. E così per gli spaghetti e per le patatine, per il cocomero e per vino e birre. Una macchina perfetta che ha fatto il record. La Sagra delle Cozze di Pedaso ha strappato più di trentamila biglietti. Difficile immaginare un debutto così bello per il nuovo presidente della Pro Loco pedasina, Giuseppe Marconi, che ha guidato 160 volontari, tutti rigorosamente con t-shirt e pantaloni bianchi.

“Sono esausto ma soddisfatto e soprattutto orgoglioso del lavoro svolto da questo gruppo di volontari”. Con loro, dopo la fatica, un maccheroncino e una fetta della torta commemorativa. Ma il vero ringraziamento è arrivato dai 30mila e più che hanno scelto di dare fiducia a Pedaso. Le cozze non erano grandi, ma tutte buone. “Il direttivo mi ha sostenuto, ma non posso dimenticare i vari personaggi che nonostante non facciano parte del direttivo si sono impegnati tantissimo ricoprendo un ruolo fondamentale dal punto di vista organizzativo della sagra, a cominciare dal gruppo della cucina (vero cuore di questa manifestazione), dai vari responsabili nei settori chiave della festa come le casse, la distribuzione, la somministrazione, il magazzino e poi la comunicazione che quest'anno ha svolto un ruolo importante”.

Se la festa ha funzionato, merito anche dell’amministrazione Berdini, che si è spesa, anche fisicamente, per la buona riuscita. Che ha significato tirare a lucido la città, mai visti tanti passaggi di spazzini e operatori, per dare l’immagine migliore ai turisti. E anche le indicazioni sul parcheggio, posizionato a nord della statale ha permesso a tutte le attività commerciali di godere della folla. “Il sindaco ha sostenuto la Pro loco senza mai prevaricarne i ruoli ed evitando di oscurarne le capacità, anzi con il solo ed unico intento di voler valorizzare una grande associazione che si mette al servizio della comunità”. Così si è battuto il record d’incasso e di cozze cucinate, 120 quintali, uniti ai 25 quintali di sugo.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.