10182017Mer
Last updateMer, 18 Ott 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Altidona, un 'Ciak sul Fermano' con i migliori corti in ricordo di Stefano Tassinari

ciakaltidona

Questa sera dalle 21.15 saranno proiettati “A casa mia” (di Mario Piredda) “Life Sucks” (di Nicola Piovesan) “Giorni Marziani” (di Vito Palmieri) “Neon” (di Elia Andreotti) e “Centro barca occupato” (di Adam Selo).

ALTIDONA – I migliori corti si possono guardare ad Altidona, sotto le stelle. Si è aperta ieri la quinta edizione di ‘Ciak sul Fermano’ in memoria di Stefano Tassinari. Un festival che si svolge nel centro storico del paese grazie al lavoro dell’associazione ‘Il Grillo Parlante’ e alla direzione di Paolo Marzoni.

Questa sera dalle 21.15 saranno proiettati “A casa mia” (di Mario Piredda) “Life Sucks” (di Nicola Piovesan) “Giorni Marziani” (di Vito Palmieri) “Neon” (di Elia Andreotti) e “Centro barca occupato” (di Adam Selo).

Gran finale domani quando alle 19 con l’inaugurazione della mostra fotografica di Annalisa Vandelli, promossa dall’associazione Culturale Belvedere a cura di Tatiana Agliani e Uliano Lucas. Seguirà alle 21 la proiezione del cortometraggio “Ce l’ho corto” di Maddalena Maggi e “Tass” di Stefano Massari dedicato Stefano Tassinari. Ospiti della serata saranno Stefania De Salvador, Angelo Ferracuti e Giuseppe Buondonno accompagnati dalla voce di Emanuela Raviezzo. Al termine della premiazione, si aprirà la “vetrina di Altidona” con la degustazione dei prodotti tipici locali promossa in collaborazione con le attività commerciali.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.