11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Inizia l'era Berdini: Bruti alla Cultura, Galasso super consigliere. Il sindaco scioglierà i nodi urbanistici

berdinisede

Ma siccome servono anche esperienza e un volto femminile, in Giunta entra Maria Grazia D’Angelo.

PEDASO – Chief in commander vero. Neppure una settimana ed ecco la Giunta di Vincenzo Berdini. L’ingegnere aveva le idee chiare fina da prima del voto su chi sarebbero stati i suoi assessori. E, soprattutto, ha la forza per decidere. Il suo vice sarà Carlo Mari Bruti, che inizia così il suo percorso amministrativo dallo scranno più alto. Ma siccome servono anche esperienza e un volto femminile, in Giunta entra Maria Grazia D’Angelo.

Con una Giunta a tre, non resa che coinvolgere i consiglieri con delle deleghe, senza portafoglio ma con capacità di incidere. Un equilibrio che il tempo testerà, ma che parte bene, perché la lista di Berdini ha una qualità che le altre non potevano vantare e che l’allora candidato, oggi sindaco, riassumeva così: “Rappresentiamo sia ideali di centrosinistra sia di centrodestra, ma non andiamo a  sbandierare in giro queste questioni irrilevanti per amministrare un piccolo  comune, le questioni politiche le lasciamo a livello nazionale, parliamo di buona  amministrazione, per questo noi tutti chiediamo la fiducia, cari concittadini, per  realizzare una Pedaso migliore, più vivibile, più attenta e vicina al cittadino, più  bella per tutti”.

Il sindaco tiene per sé le deleghe chiave: bilancio, lavori pubblici, ambiente, urbanistica e assetto del territorio. Nelel sue mani i temi chiave del Platano vercde, dello sviluppo dell'area Valdaso e della difesa della costa, tanto per cominciare. Ma Pedaso è anche altro, come ha dimostrato l’era Toce-Concetti. Bruti prende un settore chiave come la Cultura, ma soprattutto proverà a incidere sul personale, rivitalizzando un ufficio tecnico che a Pedaso ha rallentato più di un progetto. A Bruti anche le politiche giovanili. L’avvocato D’Angelo, invece, inciderà su Politiche sociali, servizi scolastici e rapporti con le associazioni.

Stupisce l’assenza di una delega diretta al turismo, considerando la peculiarità di Pedaso, ma è qui che entra in gioco l’altro nome forte: Giuseppe Galasso. Sarà il consigliere ad occuparsene, creando così un quarto assessorato, seppur non ufficiale. Il plurivotato gestirà attività produttive, sport e turismo.

Per gli altri consiglieri un ruolo di supporto agli assessori: Federica Monaldi si impegnerà nelle politiche giovanili e cultura; Paola Faggiani in materia di solidarietà e associazioni; Cristiana Berdini in materia di cultura e ambiente; Gianni D’Andrea, invece, come capito già in campagna elettorale, darà il suo contributo nella sicurezza.

Raffaele VItali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.