L'Amaca di Altidona, il locale che fa pensare mentre mangi: serata di chiusura con Rakonto

amacatastingtavli

Tre figure diverse che si sono trovate e insieme, partendo dai centri di prima accoglienza pesaresi nel 2014, hanno cominciato a raccontare il loro mondo.

ALTIDONA – Una chiusura d’estate in grande stile per l’Amaca Tasting & Art. Il locale che ha portato il pensiero sociale e l’impegno civile tra piatti e bicchieri, domani sera, 31 agosto, offre a clienti e visitatori del bel borgo lo spettacolo dal titolo Rakonto. “Il progetto, realizzato in collaborazione con Via del canto - Festival Internazionale delle Musiche dal Mondo, nasce dalla cantautrice Anissa Gouizi, dal griot Jabel Kanuteh e dal polistrumentista e cantautore Devon Miles” spiegano i titolari.

Tre figure diverse che si sono trovate e insieme, partendo dai centri di prima accoglienza pesaresi nel 2014, hanno cominciato a raccontare il loro mondo. Rakonto è un insieme di testi e melodie originali e tradizionali in varie lingue (mandinka, arabo, berbero, pidgin english, francese) che testimoniano il desiderio di raccontare la dimensione del viaggio della migrazione. “Un viaggio che parla d’amore e di ingiustizie, di terra e di speranza. Nel corso della serata avremo ospite Alessandro Metz, armatore di Mediterranea Savin Humans, l’Associazione impegnata con le sue navi per salvare vite umane nel Mediterraneo” proseguono.

Dell’organizzazione di questo ultimo incontro, cena e dopocena, fa parte anche il Comitato 5 Luglio, oltre che l’Anpi di Fermo. “Noi vogliamo capire e far pensare dopo aver ascoltato. Per questo riteniamo importante sapere da chi vive quel mare e vede con i suoi occhi i drammi dei barconi cosa accade davvero quando si salvano persone” ribadiscono i titolari.