08232019Ven
Last updateVen, 23 Ago 2019 1pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Realizzare un parco archeologico sul mare: Campofilone guida la Valdaso dentro la storia

villa9

Non solo mare per il sindaco di Campofilone: Sono recenti i ritrovamenti di ville romane anche a Montefiore. Ma in tutta la Valdaso ci sono tracce. Mi immagino Monte Rinaldo, che sta a 20-30 chilometri da qui non come isolata.

CAMPOFILONE – Un anno fa la scoperta che ha fatto sognare la Valdaso: una maxi villa romana che si affaccia sul mare nel territorio di Campofilone. Da quel giorno è iniziato un percorso fatto di burocrazia e speranza. La prima parte dei lavori resa possibile grazie all’Italgas, che si è trovata di fronte alla villa romana mentre collegava i tubi, ora però la strada è più complessa. “Una immensa parte burocratica legata ai vincoli di tutela. Passo passo si è arrivati alla perimetrazione delle aree da parte della Sovrintendenza, con la comunicazione a tutti i proprietari terrieri con le particelle vincolate, che sono più stringenti vicino ai ritrovamenti e più blandi nella parte marginale” spiega il sindaco Ercole D’Ercoli che su quella villa ha un piano ben preciso ma prima va completato l’iter burocratico, che riguarda anche le osservazioni dei privati che si ritrovano con terreni in cui anche piantare un albero potrebbe diventare un problema. “Terminata l’azione di vincolo sull’area, la Sovrintendenza potrà riprendere la fase delle indagini visto che la volontà comune è allargare studi e scavi”. Si parla di indagini strumentali con georadar. “Potrebbe ora esserci un ulteriore rallentamento, in quanto proprio in questi giorni è cambiato il Sovrintendente regionale, siamo in attesa del sostituto dell’ottimo Birrozzi” ribadisce il sindaco di Campofilone.

“Noi immaginiamo scavi che portino alla luce il mondo che c’è qui sotto, e siamo certi che sia un mondo molto ricco storicamente. Per gli scavi veri e propri, dopo le indagini con il georadar, speriamo nel coinvolgimento delle Università. Sappiamo anche che l’Italgas è pronta a dare il suo contributo tramite l’art bonus, che speriamo coinvolga altri imprenditori”. L’obiettivo è semplice: “Realizzare un parco archeologico sul mare”. Ma non solo: “Sono recenti i ritrovamenti di ville romane anche a Montefiore. Ma in tutta la Valdaso ci sono tracce. Mi immagino Monte Rinaldo, che sta a 20-30 chilometri da qui non come isolata. Del resto anche noi abbiamo dei granai romani e ritrovamenti lungo la strada che da Cupra andava verso Fermo. Perché escludere un parco diffuso? Ne stiamo parlando con l’Ecomuseo per eventuali progettualità e finanziamenti. Siamo solo all’inizio”.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.