05242019Ven
Last updateGio, 23 Mag 2019 1pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Tutto da rifare: riaperto il caso Straccia. Il padre: voglio la verità per poter piangere mio figlio

stracciachilhavisto

Scomparso da Pescara, dove studiava, il 14 dicembre del 2011, Roberto, allora 24enne, venne ritrovato il 7 gennaio del 2012 vicino a Bari.

MORESCO – Si riparte per cercare di dare una risposta vera alla domanda: come è morto Roberto Straccia. Il corpo del giovane studente universitario di Moresco è stato ritrovato nel 2012 senza vita sul lungomare di Bari. Cosa è successo nessuno è stato mai in grado di dirlo. Ci sono stati però diversi colpi di scena, incluse una serie di archiviazioni che sembravano aver chiuso il caso a “incidente”. Ma la famiglia non ci ha mai creduto e con la famiglia anche l’avvocato Marilena Mecchi che ha preso a cuore il caso, spronata dalla forza incredibile del padre di Roberto, Mario, diventato un simbolo per l’Italia. un genitore che chiede sol una cosa: la verità per poter poi piangere per il figlio.

Scomparso da Pescara, dove studiava, il 14 dicembre del 2011, Roberto, allora 24enne, venne ritrovato il 7 gennaio del 2012 vicino a Bari. Nel marzo 2017 era stata disposta l'archiviazione del caso, ma Mecchi fece ricorso in Cassazione «per violazione del contraddittorio» poiché non le era stata comunicata la data di udienza per la discussione davanti al Gip. Nel novembre 2018 la Cassazione ha annullato il decreto di archiviazione, rinviando gli atti davanti al Gip di Pescara Elio Bongrazio, che oggi ha disposto il supplemento di indagine. Mecchi ha chiesto che siano ascoltate alcune persone finite in un'intercettazione ambientale nel carcere di Lanciano (Chieti): in una conversazione la fidanzata di un pentito di 'ndrangheta disse che Roberto fu ucciso da pregiudicati calabresi, indotti in errore dalla foto del profilo Facebook del ragazzo. Tra le cose chieste dal legale della combattiva famiglia, c’è quella di ascoltare una parente del ragazzo che avrebbe dovuto essere assassinato al posto di Roberto, la quale, in una deposizione messa a verbale, affermò di avere saputo che la morte di Straccia era stata frutto di uno scambio di persona.

REDAZIONE@LAPROVINCIADIFERMO.COM 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.