07222019Lun
Last updateLun, 22 Lug 2019 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Fondi europei, i sindaci a Bruxelles per una lezione intensiva con la Regione

campobrux

Anche grazie a Gianluca Carrabs, amministratore unico Svim. Calcinaro ha sottolineato l’importanza dell’Erasmus, che vuole sempre più inserito dentro l’università di Fermo per ampliare il raggio di azione del capoluogo.

BRUXELLES – A lezione di fondi europei. Si potrebbe riassumere così la missione che per due giorni ha coinvolto una delegazione (35) di sindaci della regione Marche, tra cui alcuni del Fermano: Fermo, Campofilone, Grottazzolina, Porto Sant’Elpidio. “In questi due giorni abbiamo ritenuto importante mettere a disposizione dei sindaci un aggiornamento e una sintesi di tutte le opportunità dei finanziamenti dell’Unione europea per la prossima programmazione, sottolineando l’importanza, oltre che dei fondi strutturali della politica di coesione, anche dei fondi Ue ad accesso diretto e dei fondi del Piano europeo di investimenti Abbiamo cercato di avvicinare i Comuni all’utilizzo dei fondi e di rafforzare la loro conoscenza, non solo nel settore del clima e dell’energia, ma anche in molti altri settori: dalla politica sociale allo sviluppo rurale, alle imprese, alla ricerca, all’innovazione” spiega l’assessora regionale alle Politiche comunitarie Manuela Bora. Praticamente un bignami su cui muoversi in vista della programmazione 2021-2027 dei settori legati ai programmi Horizon (ricerca e innovazione), Erasmus (opportunità universitarie), Sviluppo rurale, Cosme (competitività delle imprese), Strumenti finanziari, Fesr (sviluppo regionale) e del Fondo sociale europeo (lavoro).

Si è parlato a lungo di sostenibilità ambientale, tema che vede le Marche in prima linea a livello nazionale. Anche grazie a Gianluca Carrabs, amministratore unico Svim. Calcinaro ha sottolineato l’importanza dell’Erasmus, che vuole sempre più inserito dentro l’università di Fermo per ampliare il raggio di azione del capoluogo. “Le università locali, anche dopo il terremoto, si sono ritrovate su tavoli comuni per lo sviluppo dell’innovazione, in sinergia con gli Enti locali. I fondi Erasmus sono una chiave per sviluppare questo rapporto, funzionale alla crescita dei territori e dei loro processi innovativi”.

Un focus è stato dedicato alle iniziative per le Pmi, ragionando sull’accesso al credito e ai mercati. Tema caldo per il distretto fermano. “Su una cosa siamo stati chiari – hanno ribadito i sindaci marchigiani – bisogna concentrarsi sulla necessità di fronteggiare i problemi dello spopolamento delle aree interne e svantaggiate, con una riflessione particolare sul dissesto idrogeologico”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.