La fede dei giovani invade Sant'Elpidio: Gmg e Porta Santa in piazza Matteotti col vescovo Conti

gmgfermo

L'impossibilità di attraversare la parte iniziale di Corso Baccio, ancora interessata dai lavori ha fatto sì che il programma iniziale venisse parzialmente modificato e che il pellegrinaggio non si facesse più. Tutte le iniziative sono state perciò concentrate nella Piazza Matteotti e nella Collegiata.

SANT’ELPIDIO A MARE – Invasione fedele. Il centro città riempito dai giovani, ne sono attesi almeno un migliaio, provenienti da tutta l'arcidiocesi per la Giornata Mondiale della Gioventù che si celebra sabato 19 marzo e che quest'anno è ospitata a Sant'Elpidio a Mare dove, per l'occasione, e in via del tutto straordinaria, sarà aperta una Porta Santa nella Collegiata da parte dell'arcivescovo Monsignor Luigi Conti. Due eventi in uno per la Gmg della Diocesi che coincide con la convocazione giovanile delle palme per la quale il parroco Don Enzo Nicolini insieme ai colleghi di tutte le altre parrocchie del territorio, oltre che di quelle di Porto Sant'Elpidio, hanno organizzato una intensa giornata di festa.

L'impossibilità di attraversare la parte iniziale di Corso Baccio, ancora interessata dai lavori ha fatto sì che il programma iniziale venisse parzialmente modificato e che il pellegrinaggio non si facesse più. Tutte le iniziative sono state perciò concentrate nella Piazza Matteotti e nella Collegiata.

Il ritrovo dei giovani (dai 14 ai 30 anni) è per le 15,30 in Piazza Matteotti e saranno accolti dall'esibizione del Gruppo Storico della Contesa del Secchio; seguiranno le premiazioni del torneo di ping pong, della caccia al tesoro e del concorso 'Racconta la tua buona opera'. Dopo questo momento che segna la conclusione delle iniziative promosse in avvicinamento alla Gmg, sarà letto il messaggio di Papa Francesco rivolto principalmente ai giovani. L'accoglienza dell'Arcivescovo Luigi Conti e la benedizione delle palme (che ogni delegazione potrà portare nella propria parrocchia per la domenica delle palme) saranno i momenti più importanti della Gmg che vivranno uno dei momenti più significativi e intensi nel rito dell'apertura della Porta della Misericordia (che resterà aperta fino a domenica, consentendo a tutti i fedeli di poterla attraversare prima che venga richiusa).

Dopo l'ingresso in Collegiata, il saluto delle autorità e la testimonianza toccante di Carolina Cenzato, una mamma che ha perso il figlio in tragiche circostanze, il messaggio del vescovo ai giovani e la consegna della croce, come passaggio di testimone, ai giovani di Montegiorgio per la Gmg diocesana del 2017. La benedizione dell'arcivescovo Conti chiuderà la manifestazione religiosa mentre in Piazza Matteotti, i giovani potranno continuare a fare festa con panini e con la musica della Contrabband.