06232018Sab
Last updateVen, 22 Giu 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Cure intermedie nel Fermano, i sindacati manifestano: "Salviamo la sanità pubblica: servono assunzioni non i privati " (foto e video)

sanisem
sanisem1
sanisem2
sanisem3

Si sono ritrovati a Sant'Elpidio a Mare con le bandiere sul marciapiede anche perché i vertici della sanità, come ribadisce con forza Donati, non hanno accettato un confronto.

di Raffaele Vitali

SANT’ELPIDIO A MARE -- Sit-in in difesa del servizio pubblico. Sventolano le bandiere di ogni colore. Ci sono quelle gialle e verdi, mai come oggi di moda, del sindacato Nursing Up. C’è l’azzurro tenue di Nursind, c’è il rosso della Cgil, non manca il blu della Uil e tante sono quelle tricolori della Cisl.  Tutti uniti di fronte alla porta dell’ospedale, oggi casa di cura, di Sant’Elpidio a Mare. Il problema è semplice: l’esternalizzazione delle cure intermedie per poter garantire le ferie estive al personale.

“Detta così, non sembrerebbe nulla di grave. Ma la decisione presa dall’Asur 4 è grave, perché è la fotografia di una situazione inaccettabile fatta di poco personale e di 50mila ore da recuperare” spiega Giuseppe Donati, segretario Cisl Fp. Gli fa eco Roberto Lanfranco, Cgil: “Noi siamo qui per un motivo semplice: difende il presidio sanitario pubblico. l’esternalizzazione id un servizio è il primo passo verso la sua possibile definitiva chiusura o verso la gestione privata. E questo perché l’Asur 4 è deficitaria per servizi, posti letto e persona”.

Si sono ritrovati con le bandiere sul marciapiede anche perché i vertici della sanità, come ribadisce con forza Donati, non hanno accettato un confronto. Per questo è stato rivolto un appello anche alla politica, ai sindaci, perché prendessero posizione. E a metterci la faccia è arrivato Alessio Terrenzi, sindaco di Sant’Elpidio: “Sono qui perché mi hanno chiamato. Sono qui e non dovrei essere solo ma con tutti i colleghi del Fermano, visto che il problema oggi tocca questa struttura, domani potrebbe riguardare altri presidi. I dipendenti sono preoccupati e io non ho fatto altro che chiamare Livini, il direttore dell’Asur, e confrontarmi con i sindacati”.

Il sindaco parla di rassicurazioni: “Livini mi ha garantito che l’uso della cooperativa è per soli 4 mesi ed è necessario per non chiudere un servizio che il nostro ospedale ha appena riattivato. Mi ha garantito che non c’è privatizzazione, ma solo supporto. Devo fidarmi. Di certo con una lettera gli ho chiesto spiegazioni dettagliate visto che tutto è stato fatto, ed era in suo potere, senza coinvolgermi”.

È questo uno dei puti chiave anche per Luca Grillo, Nursing Up: “Il metodo è stato completamente sbagliato. Nessuna comunicazione, nessun coinvolgimento. Incontri e programmazione chiesta da gennaio, siamo arrivati a metà maggio con il servizio esternalizzato”. Ormai non ci sarebbe più nulla da fare, da quanto ha capito anche il sindaco, che però si è fatto promotore dell’incontro tra le parti: “Parlerò con l’Asur e cercherò di superare questo scoglio del mancato dialogo. Almeno per fare chiarezza. Intanto posso solo sperare che la cooperativa garantisca la stessa qualità dei dipendenti del sistema sanitario”.

In realtà la soluzione ci sarebbe stata, come ribadiscono compatti i sindacati: “Un piano di assunzioni straordinarie. Visto che siamo sotto organico. Ma si preferisce prendere figure esterne, affidarsi a un monopolista della sanità privata. Poi parliamo di maternità e di attenzioni, quando una donna se fa un figlio sa che non la sostituiscono e lascia i colleghi in difficoltà” conclude Donati, supportato dal segretario provinciale Cifani. IL timore finale è che l’estate sia solo il primo segnale:” Cosa cambierà a ottobre? Qualcuno magari potrebbe spiegarcelo. Di certo noi non arretriamo e stiamo vicini ai dipendenti. Oggi gli infermieri, domani gli Oss, poi magari i medici”.

@raffaelevitali - redazione@laprovinciadifermo.com 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.