04232018Lun
Last updateDom, 22 Apr 2018 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Storia, misteri, musica: il ritorno di Incipit. Colibazzi: "Uno sguardo sul contemporaneo"

colibazzimicrofono

Il debutto, 6 aprile ore 2130, è affidato al giornalista di Repubblica Concetto Vecchio che ha scritto un romanzo inchiesta su uno dei gialli irrisolti degli anni di piombo: ‘Giorgiana Masi. Indagine su un mistero italiano’ (Feltrinelli).

SANT’ELPIDIO A MARE – Quando un Festival arriva alla terza edizione significa che funziona. E Incipit, la rassegna di incontri letterari organizzata dall’associazione Santa Croce di Sant’Elpidio a Mare, ha tutto per diventare u punto fermo della primavera culturale fermana. E non solo dei mesi in cui spuntano i fiori visto che la presidente, nonché direttrice artistica della rassegna, Marisa Colibazzi sta organizzando un cartellone che accompagnerà gli appassionati di libri lungo tutto l’anno. Figure, storie e personaggi contemporanei che si alterneranno tra momenti seri e altri più leggeri per coinvolgere u pubblico più ampio.

Intanto si parte con cinque appuntamenti di alto livello. il primo, domani sera (6 aprile) all’auditorium Della Valle di Casette d’Ete, che è la casa di della rassegna realizzata insieme al Centro Giovanile Casette, la Libreria ‘Il Gatto con gli Stivali’ di Porto Sant’Elpidio e le Grafiche Fioroni.

Il debutto è affidato al giornalista di Repubblica Concetto Vecchio che ha scritto un romanzo inchiesta su uno dei gialli irrisolti degli anni di piombo: ‘Giorgiana Masi. Indagine su un mistero italiano’ (Feltrinelli). “Quando muore colpita da uno sparo, Giorgiana Masi ha 18 anni. È il 2 maggio del 1977. I radicali hanno organizzato una manifestazione in Piazza Navona per celebrare il terzo anniversario del referendum sul divorzio e si sono opposti al divieto del ministro Francesco Cossiga che, dopo l’omicidio del poliziotto Settimio Passamonti, ha vietato i raduni di Piazza.

Manca meno di un anno al sequestro Moro e in Italia c’è un clima da guerra civile. Concetto Vecchio riapre l’indagine su un mistero mai dimenticato, lo fa in prima persona, avanzando indizio dopo indizio, in una ricerca appassionata che getta nuova luce su uno dei capitoli più oscuri della storia italiana. Un viaggio nella memoria” sottolineano gli organizzatori.

Giusto il tempo di chiudere il primo libro, che tra una decina di giorni si torna all’auditorium Il 18 aprile con Matteo Persica si parlerà di musica, grazie al libro ‘Rino Gaetano. Essenzialmente tu’ (Odoya Editore), viaggio nella vita di un cantautore alla scoperta del lato umano.

Il percorso nella memoria prosegue l’8 maggio con la ricerca di Lorenzo Baldo, anima di Antimafia2000, sulla morte di Attilio Manca, avvenuta nel 2004. Filo conduttore sarà il libro ‘La mafia ordina: suicidate Attilio Manca’ (Imprimatur), ricostruzione meticolosa della vicenda del giovane urologo ‘suicidato’ forse dai boss di Corleone per liberarsi da un pericoloso testimone su fatti legati a Bernardo Provenzano.

Il 15 maggio il quarto appuntamento con Dottor Pira, fumettista, critico televisivo, scenografo, creatore dei ‘Fumetti della gleba’ (il più longevo web comic italiano) autore de ‘La vera storia dell’hip hop. Tutto quello che non vogliono farti sapere sul legame tra gli alieni e la musica del momento’ (Edizioni Rizzoli Lizard). Per l’ultimo appuntamento per ora in programma Incipit diventa local e dà spazio ad ‘Amore non conosce misura’, il racconto della vita di Marcella Samuelli che una volontaria dell’Associazione ‘L’Abbraccio’ ha registrato e trascritto durante il ricovero all’hospice di Montegranaro. “Una prima tornata di incontri che guarda soprattutto alla realtà contemporanea e che speriamo sappia coinvolgere come negli anni passati i tanti appassionati di lettura e storia” conclude la presidente dell’associazione Santa Croce Marisa Colibazzi.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.