07232018Lun
Last updateDom, 22 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Neve e pioggia, 22mila euro investiti ma gli argini crollano. I 5 Stelle: "Erosione continua"

fiumeeroso
fiumeeroso1
fiuemeroso2

“Vi mostriamo lo stato d’avanzamento degli smottamenti causati dall’erosione dell’alveo e dei terreni di proprietà dei frontisti nei punti a monte di Casette D'Ete paralleli alla Strada Mezzina”.

SANT’ELPIDIO A MARE – Lo stato del fiume Ete morto? Il movimento 5 Stelle di Sant’Elpidio a Mare lo fotografa e il quadro che esce lascia più di un pensiero. Dopo le nevicate, per cui il Comune ha spiegato di avere speso 22mila euro, e le piogge “vi mostriamo lo stato d’avanzamento degli smottamenti causati dall’erosione dell’alveo e dei terreni di proprietà dei frontisti nei punti a monte di Casette D'Ete paralleli alla Strada Mezzina”. 

Per i 5 Stelle, “sono sempre più critiche le due zone che interessano le proprietà delle famiglie Vesprini e Boccio, la prima ben visibile mentre si percorre la Via Fratte da Sant’Elpidio verso Casette, la seconda la si può osservare dal grande parcheggio del distributore sul semaforo della Mezzina guardando verso il fiume. A poche decine di metri due scenari a confronto: il primo sul terreno della famiglia Boccio, che continua a franare lato fiume, perdendo grosse porzioni di terreno. Mentre cinquanta metri prima c’è un’altra situazione che rischia di pregiudicare in poco tempo anche il fosso ritracciato lo scorso agosto dal Consorzio di Bonifica, dopo decenni di abbandono. Vi si è formata una grande vasca laterale sull’argine, ormai di dimensioni rilevanti rispetto a quando la scoprimmo nel 2015, ed in continua crescita, il che ci lascia alquanto basiti che nessuno l’abbia mai segnalato”.

Eppure, il sindaco Alessio Terrenzi rassicura che, dopo il maltempo, sono stati fatti tutta una serie di interventi: “Gli uffici hanno operato per assicurare le condizioni di sicurezza sulla rete stradale, dei fossi, dei canali, degli argini e dei pendii fangosi insistenti sul territorio comunale ed interessati da situazioni di criticità adottando tutti quei provvedimenti che si sono rivelati necessari per salvaguardare la pubblica e privata incolumità”.

Ma qualcosa non deve aver funzionato, stando al reportage fotografico del Movimento: “Vengano bonificate al più presto tali situazioni di pericolo. Ormai da troppo tempo si trascinano tali mancanze, i cittadini frontisti sono stanchi di aspettare e sopportare inermi questo scempio in corso”.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.