Il centro deve vivere: incentivi per chi apre negozi su corso Baccio. "Lavori finiti entro pochi mesi"

sant elpidio

L'amministrazione Terrenzi lavora su un dobbio fronte: terminare i lavori in centro e favorire chi affitta e chi investe a Sant'Elpidio a Mare.


SANT’ELPIDIO A MARE – Il centro storico con i lavori di corso Baccio cambierà definitivamente volto. Ma se la gente non lo frequenta, resterà solo un bel vuoto. E per evitare questo, l’amministrazione comunale di Sant’Elpidio ha deciso di intervenire sui negozi, tanti, rimasti sfitti per il perdurare della crisi. In primis verrà avviata una indagine conoscitiva pubblica per la ricerca di locali sfitti o inutilizzati a destinazione commerciale, artigianale e di servizio in centro storico. “Intendiamo raccogliere la disponibilità di proprietari o dei loro procuratori di locali a destinazione commerciale, artigianale e di servizio con l’obiettivo di incentivare l’insediamento di nuove attività economiche e rivitalizzare il commercio nel centro storico” spiega l’assessore al commercio Stefania Torresi.

Una volta fatta la fotografia si ragionerà sui possibili incentivi: “Vogliamo garantire ai proprietari e ai locatari una serie di opportunità economiche e di benefici promozionali. Vogliamo dare degli incentivi a chi decide di aprire la propria attività in centro storico e questo – ribadisce il sindaco Alessio Terrenzi - è uno dei tanti interventi che stiamo mettendo a punto proprio per dare concretezza alla nostra attenzione per la parte storica della città”.

I lavori in corso non devono frenare le aperture perché, rassicura il sindaco, entro un mese la gettata di cemento sarà stata posizionata e poi inizierà la vera ripavimentazione. Che prevede anche una teca sotto la torre per valorizzare i reperti che vi sono stati rinvenuti. “Terminati i lavori si tornerà a parlare di pedonalizzazione del centro storico, con parcheggi limitati solo alle piazza e l’introduzione di varchi elettronici per limitare l’accesso ai soli autorizzati”.

r.vit.