11232017Gio
Last updateGio, 23 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Terrenzi riparte col sorriso: "Squadra compatta e pronta a lavorare. Ecco i miei cinque assessori".

giunta alessio

Il sindaco mantiene le sue deleghe, tranne i Lavori pubblici che passano a Clementi. “Una delega chiave va a Gioia Corvaro che si occuperà del centro storico” precisa il primo cittadino. E poi, la ricostruzione con la divisione tra privata, seguita da Matteo Verdecchia, e pubblica, affidata a Clementi.

di Raffaele Vitali

SANT’ELPIDIO A MARE – Serenità. Questo si respira in sala Giunta a Sant’Elpidio a Mare dove Alessio Terrenzi presenta la sua squadra: Gioia Corvaro, Mirco Romanelli, Stefano Berdini, Matteo Verdecchia e Norberto Clementi. “Un grande risultato, stratosferico a livello di percentuale” esordisce il sindaco. Una Giunta pensata, ragionata e considerata la migliore: “La nomino prima del Consiglio comunale grazie al clima che c’è in maggioranza”.

Il sindaco mantiene le sue deleghe, tranne i Lavori pubblici che passano a Clementi. “Una delega chiave va a Gioia Corvaro che si occuperà del centro storico” precisa il primo cittadino. E poi, la ricostruzione con la divisione tra privata, seguita da Matteo Verdecchia, e pubblica, affidata a Clementi.

L’invenzione è la delega ai rapporti con il consiglio comunale affidata a Verdecchia. E a Clementi la delega di attuazione del programma, “ovvero sarà quello che ci richiama all’ordine e a mantenerci stimolati” precisa il sindaco.

“Ho scelto la continuità” con due nuovi innesti targati Pd. Berdini, Verdecchia, leader di Partecipazione Democratica che ha raccolto 1200 voti, e Clementi sono i tre assessori entrati a metà primo mandato, questo ha convinto il sindaco a proseguire con loro: “Non aveva senso cambiare chi ha avviato pratiche”.

E poi c’è il Bilancio, con Romanelli che sa come muoversi tra i numeri. “Alla Corvaro le politiche comunitarie, esperta del settore: sarà l’aggiunta per una amministrazione che vuole puntare sui fondi europei”. Con un bando per gli orti urbani in scadenza che impegnerà in coppia la Corvaro, che gestirà l’Agricoltura, con Berdini.

Dopo cinque anni da psicologo e amministratore di condominio, Terrenzi deve lavorare su tavoli lontani da Sant’Elpidio: “Non sono un accentratore, mi fido dei collaboratori e li ho scelti per questo. Il sindaco coordina e decide, ma gli spazi e la visibilità saranno per tutti”. Questa è una Giunta che non finirà il mandato “Ci sarà una turnazione interna. Perché ci sono dei compiti da portare avanti e una volta fatto ci sarà spazio per altri, sicuramente qualche giovane” aggiunge Terrenzi che assegnerà deleghe ai consiglieri: “Se non si preparano poi è difficile essere pronti per stare in Giunta”.

Cinque assessori e un sindaco, 250 anni in sei, 41,6 di media. “Non sono il più anziano, sono solo nato prima” conclude con il sorriso Clementi. Romanelli è stato il nome indicato dal Pd, che poi ha lasciato mano libera tra gli eletti al sindaco. Partecipazione Democratica non ha esitato e ha voluto Verdecchia. Berdini ha dominato la sua lista Sant’Elpidio a Mare al Centro ed era scontata la scelta. E infine il nome del sindaco, Clementi, “che per me non è Pd, ma la mia figura di fiducia”. A lui le deleghe chiave: personale, lavori pubblici, dissesto idrogeologico ed edilizia scolastica che viene abbinata alla viabilità. “Clementi quando è entrato in Giunta mi ha portato slancio e tranquillità. Mi ha fatto crescere con la sua esperienza ed è uno con cui mi confronto e con cui sono pronto a cambiare idea”.

Resta fuori dal board la lista Persone e Territorio, “una lista di 16 nomi che io ho trovato personalmente. Avrà la visibilità e la rappresentanza che merita. Presidenza del Consiglio? Prima parlerò con tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza per trovare un nome condiviso”.

Con le nomine entrano in consiglio Lepri e Morresi, che fa parte del board dei giovani del Pd, al posto di Romanelli e Corvaro, Paccapelo per Berdini, Perticarini per Verdecchia. Tuti si ritroveranno il 28 giugno alle 19 per il primo Consiglio comunale che sarà presieduto da Roberto Gallucci in attesa della nomina del presidente: “Abbiamo personalità al nostro interno, poi se il sindaco vorrà valutare altro, vedremo” ribadisce l’esperto Clementi.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.