08222017Mar
Last updateMar, 22 Ago 2017 9am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Elezioni. Ecco quello che può fare un sindaco per gli artigiani. Le richieste della Cna

candidaticnasem

"La scadenza elettorale di domenica – aggiunge Alessandro Migliore – interessa 3.534 imprese, poco più del 18,71% del totale delle imprese attive, con oltre il 20,55% degli addetti del totale provinciale".

SANT’ELPIDIO A MARE – Cosa può fare il futuro sindaco di Sant’Elpidio a Mare per gli artigiani? La risposta a Paolo Silenzi e Alessandro Migliore, presidente e direttore della Cna di Fermo. “Connessi al cambiamento” è per i dirigenti CNA non solo lo slogan della stagione assembleare 2017, ma anche la principale indicazione su cui il confronto dovrà proseguire dopo l’insediamento dei nuovi amministratori: “Sono stati 5 gli “hastag” attorno ai quali abbiamo organizzato il documento: #areavasta, #nuovepolitichefiscali, #burocrazia, #legalità, #responsabilitàdelfuturo. Incontrare i candidati ci ha consentito anche di sottolineare come le imprese attendano un segnale di fiducia con cui rimettersi tutti in gioco, segnali concreti e positivi, partendo dal contenimento delle tassazioni locali, una adeguata lotta all’abusivismo, impegno, per le competenze locali, a ridurre tempi e modi della burocrazia e facilitare rotazioni di incarichi ed appalti dando maggiori opportunità, nel pieno rispetto della Legge, all’imprenditoria locale” spiega Silenzi.

“La scadenza elettorale di domenica – aggiunge Alessandro Migliore – interessa 3.534 imprese, poco più del 18,71% del totale delle imprese attive, con oltre il 20,55% degli addetti del totale provinciale. La sfida del lavoro è per tutti ancora più impegnativa e per i nuovi amministratori si caratterizzerà anche per la “gara” con l’attuale sistema fiscale che è stato spesso utilizzato non come strumento di politica economica a favore della crescita e dell’equità, ma come mera fonte di maggiori entrate per un riequilibrio dei conti pubblici. Basti pensare che per i soli adempimenti fiscali sono necessarie 240 ore all’anno (pari a 30 giornate lavorative), ossia 85 ore in più (11 giornate) rispetto alla media di 155 ore dei Paesi dell’Area Euro. Ecco perché solo insieme, nel confronto e nella partecipazione, il futuro è possibile”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Molotov contro i vigili di Fermo, il sindaco: "Chi sa, parli"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.