03242017Ven
Last updateVen, 24 Mar 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

La destra 'mangia' i suoi figli, Martinelli si ricarica e ci prova. Ma deve convincere tutta Forza Italia

martinelliok

È nata così la candidatura di Martinelli, che si è elevato in mezzo al nulla lasciato dalla destra elpidiense che si è mangiata tutti talenti.

di Raffaele Vitali

SANT’ELPIDIO A MARE – Giovanni Martinelli saprà unire? L’ex sindaco, il letterato di Sant’Elpidio a Mare, l’uomo delle confraternite, il riferimento delle rievocazioni storiche, è convinto di sì. Ma l’interpartitica di qualche giorno fa ha lasciato dei dubbi. Soprattutto dentro Forza Italia, che aveva ben altro candidato. Ma quando Fratelli d’Italia e Lega Nord si mettono d’accordo anche per gli azzurri del duo Marcozzi-Ceroni, ma sono un duo?, diventa dura imporsi.

È nata così la candidatura di Martinelli, che si è elevato in mezzo al nulla lasciato dalla destra elpidiense che si è mangiata tutti talenti. Niente Orsili, ma la speranza è che ci ripensi e si candidi davvero sindaco, niente Calcinari, niente di quello che aveva provato a far crescere Franca Romagnoli, che alla fine, anche lei, ha accettato e avallato l’avanzata di Martinelli.

Un nome importante, ma la consistenza è tutta da valutare. Perché l’ex sindaco gode di stima innata, anche nel centrosinistra, ma la compagine che ha al suo fianco deve ricaricare le pile e dare davvero segnali di unità per diventare credibile. La Lega Nord ci prova con il referente provinciale Milco Mariani: “Riconosciamo a Martinelli, carisma e doti umane di buon amministratore”. È il primo a esporsi Marinai, ma serve di più, a comicniare dai vertici di Forza Italia

Altrimenti avranno avuto ragione i sostenitori di Fabio Conti, l’avvocato che pensava di essere l’unica vera alternativa ad Alessio Terrenzi. “La candidatura di Martinelli a sindaco è una notizia scontata che tutti si aspettavano, perché tutti hanno già capito il gioco. Il partito della nazione, il patto del Nazzareno, un asse trasversale da destra a sinistra tutto in salsa elpidiense, tutto stretto attorno al sindaco uscente. Questo è ciò che ci presenteranno, sorridendo, pensando che i cittadini accetteranno di buon grado l’ennesimo scherzo. Il 2017 può essere la data zero della politica elpidiense, basta scegliere #puoesseremeglio”.

Di certo, la mossa di Martinelli avvantaggia Terrenzi e il Pd, che oggi ha però perso uno dei volti di punta di Sant’Elpidio a Mare, Renzo Offidani.

@raffaelevitali - redazione@laprovinciadifermo.com 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.