"Non abbiate paura di fare controlli preventivi". Auditorium Giusti gremito per i primari Giustini e Macarri

convegrno 1
convegno 3
convegno 2

Successo per la serata che ha visto la partecipazione del Dott. Lucio Giustini, primario di Oncologia, ed il Prof. Giampiero Macarri, di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva.

SANT’ELPIDIO A MARE – Non c'era un posto libero, la gente seduta anche sugli scalini. Quando si parla di salute e prevenzione i cittadini rispondono presente. Una grande partecipazione per parlare di “Prevenire per vivere più a lungo e meglio” ascoltando il Dott. Lucio Giustini, primario di Oncologia, e il Prof. Giampiero Macarri di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva.

Introdotti da Guido Tascini, presidente del Centro Studi Carducci, organizzatore assieme all’amministrazione comunale, durante l'incontro i due primari hanno interagito con i presenti rispondendo alle loro domande dopo aver parlato di prevenzione di quanto essa sia fondamentale per vivere meglio, più a lungo e, soprattutto, per saper riconoscere eventuali campanelli d’allarme che possono richiedere degli approfondimenti medici.

L’incontro è stato voluto per portare la sanità a diretto contatto con la cittadinanza, affinché ci si relazioni con esperti medici non solo nel momento del bisogno, quando si deve correre ai ripari per una situazione di sofferenza, ma per attuare una corretta prevenzione su più fronti. Soddisfatto per l’esito dell’incontro e per la grande partecipazione di pubblico il Sindaco, Alessio Terrenzi, presente in sala con il suo vice Matteo Verdecchia e con l’assessore alle politiche sociali Norberto Clementi.

“L’attenzione con cui sono stati seguiti gli interventi in scaletta – sottolinea il sindaco – dimostra quanto si abbia voglia di conoscere per attuare una politica di prevenzione sul fronte della propria salute. Spesso si ha paura di fare dei controlli preventivi, temendone l’esito ma il comportamento giusto è un altro, e lo si è ben capito nel corso della serata. Abbiamo pensato di dare continuità a questo tipo di incontri e stiamo lavorando per proporre un altro appuntamento all’auditorium di Casette d’Ete nella certezza che argomenti di questo tipo meritino di essere approfonditi a dovere”.