Terrenzi su Mezzanotte: "Un sindaco si assume ogni responsabilità, ma non può pagare colpe altrui"

aleterrenzi
Chiusa la parte legale, resta il dolore: "Nessuno dimentica quanto accaduto alle persone che hanno perso la vita" conclude Terrenzi.
SANT'ELPIDIO A MARE - "Siamo quotidianamente chiamati a far fronte a situazioni di emergenze più o meno importanti e siamo sempre in prima linea. Sono tante le scelte che quotidianamente siamo chiamati a prendere e credo di poter dire che ognuno di noi lo faccia con l'unico obiettivo di fare il bene della collettività. Tra terremoto, nevicate, esondazioni anche a me è capitato di gestire diverse emergenze e poteva capitare anche a me qualche cosa di simile a quanto capitato ad Alessandro visto che nell’emergenza tutto è inprevedibile". Il sindaco di Sant'Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi, plaude alla.sentenza che ha portato all'assoluzione di Alessandro Mezzanotte per non aver commesso il fatto in relazione alle scelte durante l'alluvione del marzo 2011.
"A lui va il mio pensiero da Sindaco, e credo di poter interpretare il pensiero di tutti i miei colleghi Sindaci d'Italia. Io, come tutti i colleghi, sono qui ad assumermi tutte le responsabilità che mi competono ma non vogliamo essere laciati soli".
Ora sarà più sereno Mezzanotte, ma cancellare sei lunghi anni di processo non sarà facile: "Non ha avuto responsabilità, ma ha vissuto con un peso addoso anche se consapevole di aver operato nella maniera più corretta possibile".
Chiusa la parte legale, resta il dolore: "Nessuno dimentica quanto accaduto alle persone che hanno perso la vita" conclude Terrenzi. 
R.Vit