10212019Lun
Last updateLun, 21 Ott 2019 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

I big dell'economia a Sant'Elpidio per Fratalocchi, l'uomo della rinascita del dopoguerra. 'Lui come Mattei e Merloni'

fototargamix

Non è voluto mancare Benigni alla cerimonia: “La storia di mio zio dimostra il genio tutto italiano che negli anni cinquanta ha permesso la fortunata rinascita industriale del secondo dopoguerra”.

di Raffaele Vitali

SANT’ELPIDIO A MARE – Da settant’anni lo Stato gli ha affidato un pezzo della sua difesa. Non può quindi stupire che nel giorno del ricordo della sua città, Sant’Elpidio a Mare, alla scopertura della targa ci fosse il gotha dell’imprenditoria, da Merloni a Della Valle e Guzzini, e della politica, la vicepresidente della Camera Mara Carfagna. E poi gli uomini e le donne di quello Stato, dal prefetto ai vertici di questura e carabinieri, che l’ingegner Filippo Fratalocchi difendeva grazie ai suoi innovativi sistemi brevettati e realizzati dall’azienda Elettronica.

“Un pioniere, un uomo che ha fatto la storia delle Marche insieme a Mattei e mio padre Vittorio merloni” le parole di Francesco Merloni che rendono tutta la grandezza del personaggio. Da oggi a Sant’Elpidio lo slargo davanti al palazzo Fratalocchi è proprio a lui dedicato. Partendo da un’idea degli anni ’50, dopo essere diventato sindaco per un anno della sua città chiamato dal Comitato di Liberazione Nazionale, il mondo di Fratalocchi è cresciuto fino agli attuali mille dipendenti, rappresenti con orgoglio dal nipote del fondatore, Enzo Benigni, attuale Ceo.

“Imprenditore illuminato, negli anni 50 portò in Italia una disciplina sconosciuta al tempo, la difesa elettronica per mezzi navali, avionici e terrestri, costruendo le basi su cui si è edificata l’attuale multinazionale” sottolineano all’unisono i partecipanti alla cerimonia condotta dall’anima storica della città, Giovanni Martinelli, che per l’occasione ha pubblicato anche un numero speciale del ‘Mio paese’, rivista culturale da lui curata. , con una foto di Fratalocchi seduto alla scrivania a tutta pagina.

Non è voluto mancare Benigni alla cerimonia: “La storia di mio zio dimostra il genio tutto italiano fatto di intuizione, capacità imprenditoriale e attenzione alla alta tecnologia, caratteristiche che negli anni cinquanta hanno permesso la fortunata rinascita industriale del secondo dopoguerra”. Quello che ha reso Fratalocchi un grande anche a casa sua, è l’impegno per il territorio, quel cordone ombelicale impossibile da tagliare che l’ha trasformato anche in un mecenate. “Le sue radici le ha messe sempre in primo piano. Sono onorato di avere la possibilità di proseguire questo modello imprenditoriale, nel rispetto della storia aziendale già avviata, a cui mi sento di aver doverosamente apportato solo attenzione costante all’innovazione”: innovazione, parola chiave per chi vive nel mondo della Difesa e infatti sono 10 i milioni di euro investiti ogni anno dall’azienda in questo settore: “Abbiamo uno sguardo verso il mondo che ci ha resi oggi una multinazionale. Ringrazio la comunità e il sindaco di Sant’Elpidio a Mare per questo tributo che ci rende orgogliosi cittadini di questa città, che resta per noi un fondamentale riferimento”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'Europa finanzia un centro ricerche sui Sibillini

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.