Calcinaro, Loira e Franchellucci: 'Pronti a chiedere un indennizzo a Società Autostrade'

polizia rallenta

Un intervento che doveva risolversi in poco tempo e che invece si è trasformato in un incubo “con decisioni repentine ma ancora non risolutive fra chiusure e aperture dei caselli autostradali nel giro di poche ore, creando criticità alle nostre città”.

PORTO SAN GIORGIO – E ora si va all’incasso. “Situazione insostenibile. Quanto successo la scorsa settimana all’interno della galleria “Castello” a Grottammare, con la deviazione della viabilità dall’A14 alla Statale, sta avendo delle serie ripercussioni e sta causando gravi disagi al territorio ancora in questi giorni e sicuramente nei prossimi”. A parlare sono i sindaci fermani costieri Paolo Calcinaro di Fermo, Nicola Loira di Porto San Giorgio e Nazareno Franchellucci di Porto S. Elpidio.

Un intervento che doveva risolversi in poco tempo e che invece si è trasformato in un incubo “con decisioni repentine ma ancora non risolutive fra chiusure e aperture dei caselli autostradali nel giro di poche ore, creando criticità alle nostre città”.

Da qui la decisione: “Chiedere un equo indennizzo alla Società Autostrade per i disagi che questa situazione ha riverberato sui nostri territori, che ha congestionato la Strada Statale, richiedendo l’impiego del Personale delle Polizie Municipali, a regolamentare la viabilità alternativa, dare indicazioni e assistenza agli automobilisti”.

Lavori extra che richiedono un pagamento supplettivo. “Per questo, già fortemente penalizzati da tagli statali al Personale locale, chiederemo un potenziamento degli agenti delle Forze dell’Ordine a presidiare la viabilità su Autostrada e Statale in questo momento critico. La collaborazione delle comunità locali dalle ore immediatamente successive l’incidente in galleria non è mai mancata e non mancherà: l’invito a Società Autostrade è quello di poter gestire questa situazione non gravando sulle città coinvolte e di adoperarsi per trovare quanto prima una soluzione che limiti i disagi e gli strascichi che si ripercuoteranno ancora sul nostro territorio”.

Riunioni dopo riunioni, coordinate dal Prefetto Maria Luisa D’Alessandro “che ringraziamo per la continua attenzione avuta” per far sì che i disagi si riducessero: “Un lavoro prezioso condotto dal Prefetto, noi anche in questa emergenza e come sempre continueremo a dare il massimo impegno e la più proficua collaborazione”.

r.vit.