02172019Dom
Last updateDom, 17 Feb 2019 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

NIente bivacchi a Porto Sant'Elpidio: pugno duro di Franchellucci. 'Cittadini, segnalate i disagi'

sindaco firma ordinanza

Il sindaco: “Luglio e agosto sono stati due mesi pieni di persone senza fissa dimora che hanno stazionato nelle zone del centro e non solo".

PORTO SANT’ELPIDIO – Decoro urbano, all’inizio, sicurezza, come conseguenza. “É vietato in tutto il territorio comunale ogni comportamento teso ad occupare spazi ed aree pubbliche (giardini, aiuole, aree giochi, panchine), mediante bivacchi anche con l'utilizzo di tende, sacchi a pelo o simili, borsoni senza la prescritta autorizzazione.  È vietato altresì il bivacco notturno con tende, sacchi a pelo e simili sulle spiagge comunali, senza la prescritta autorizzazione”.

Ecco l’ordinanza anti bivacco firmata da Nazareno Franchellucci, sindaco di Porto Sant’Elpidio. il primo cittadino non è nuovo ad azioni dure per tutelare i cittadini, lo ha fatto con le prostitute, lo fece contro l’accattonaggio, arriva oggi quella anti bivacchi che segue le operazioni congiunte di carabinieri e municipale finalizzate a garantire serenità tra la popolazione.

“Luglio e agosto sono stati due mesi pieni di persone senza fissa dimora che hanno stazionato nelle zone del centro e non solo. A causa dei comportamenti molesti e spesso al limite della tollerabilità sociale, ben 26 sono stati gli interventi della Polizia Municipale a seguito delle continue segnalazioni dei residenti”.

Dopo le sanzioni in base al regolamento di Polizia Urbana, l’ordinanza che mira a riqualificare in particolare le aree adibite a giochi per bambini, aree verdi site sul lungomare (via Trieste, Via Faleria, Lungomare Europa), nonché nelle pinete comunali, aree antistanti  vari supermercati, dove – si legge nell’ordinanza - stazionano sovente con veicoli a supporto di persone  gruppi famigliari senza fissa dimora, svolgendo attività di vita quotidiana anche occupando spazi pubblici destinati a parcheggio di veicoli, in misura superiore  allo spazio necessario strettamente necessario alla mera sosta dei veicoli dagli stessi utilizzati determinando segnalazioni e lamentele da parte della cittadinanza”. Definito il mezzo di azione, il sindaco si appella ai cittadini affinché collaborino: “Chiedo ai cittadini di segnalare alle forze dell'ordine eventuali situazioni anomale o di illeciti. Vista la situazione insostenibile abbiamo deciso di fare man forte e optato per una linea più dura che possa scoraggiare l’arrivo di nuovi gruppi di persone senza fissa dimora”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.