Il mercatino dà il via all'autunno caldo di Franchellucci. I 5 Stelle: 'Autorizzato due mesi dopo l'inizio'

moiravallati

Le ragioni però non sono chiare e per questo i 5 Stelle chiamano il Comune a rispondere nella commissione di controllo e di vigilanza, “che convocheremo a breve”, per capire la natura di questa non conformità.

PORTO SANT’ELPIDIO – Le date non tornano. Un mercatino iniziato a giugno viene autorizzato solo ad agosto. Possibile? La ricostruzione ‘burocratica’ la fa il Movimento 5 Stelle. “La composizione della nuova Giunta composta da gente nuova che non ha mai ricoperto l'incaico di assessore poteva farci sperare in una condotta amministrativa diversa dalle dinamiche amministrative adottate dai componenti della passata amministrazione targata Franchellucci”. Una premessa politica che ovviamente si chiude con un “speranze tradite” da quanto fatto.

“Il 6 agosto con la delibera 186 ad oggetto “Mercatino viale della vittoria anno 2018” in cui assessori e sindaco autorizzano l’associazione “Uno punto cinque eventi” allo svolgimento del mercatino dedicato agli hobbisti e all’artigianato tipico ed artistico in  Viale della Vittoria e alla “quadrata” sita sul lungomare” spiegano i pentastellati che sottolineano “che la dirigente Claudia Petrelli inserisce un parere negativo alla delibera perché il mercatino autorizzato, non risulterebbe conforme alla normativa vigente in materia di commercio”. Le ragioni però non sono chiare e per questo i 5 Stelle chiamano il Comune a rispondere nella commissione di controllo e di vigilanza, “che convocheremo a breve”, per capire la natura di questa non conformità “e soprattutto per capire perché l'autorizzazione è avvenuta il 6 agosto con la delibera di Giunta mentre il Mercatino è iniziato il 09/06/2018 come si descrive in delibera”.