09192018Mer
Last updateMar, 18 Set 2018 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Intervista. Franchellucci, volto vincente del Pd: 'Al partito serve un conclave, ripartiamo dai territori'

nazagiacinti

Il sindaco di Porto Sant'Elpidio: "A gennaio 2017 Renzi puntò sui sindaci. È cresciuta l’aggregazione tra gli amministratori, coordinata da Matteo Ricci. Poi però sono emerse altre logiche e si è scelta una strada diversa per le politiche. Il lato locale deve tornare al centro, ma non per diritto divino".

di Raffaele Vitali

PORTO SANT’ELPIDIO – Uno per tutti, tutti dietro l’uno. Cambia il motto dei moschettieri guardando l’esito delle elezioni a Porto Sant’Elpidio. E l’uno è Nazareno Franchellucci, sindaco Pd che ha battuto una maxi coalizione che univa destra, centro e civici.

Franchellucci, come va?

“Un po’ meglio, sono più rilassato”.

Sembrava davvero felice con la bottiglia di spumante in mano.

“E come dovevo essere? È stata una grande vittoria”.

Soprattutto guardando fuori dalla sua città. Il Pd prende schiaffi, il sindaco Franchellucci vince. Come mai?

“Un voto per me, per la mia amministrazione. Non va sottolineato e trascurato il risultato del Pd al primo turno. Un dato molto diverso dalle politiche. Questo secondo me ha tre motivazioni: un grande lavoro della segretaria; l’aver trovato ottimi candidati; il fatto che non ho mai rinnegato la mia appartenenza”.

Il Pd deve ripartire davvero dai sindaci, come ha fatto lei scegliendo il presidente Anci Mangialardi come unico ospite al ballottaggio?

“A gennaio 2017 Renzi puntò sui sindaci. È cresciuta l’aggregazione tra gli amministratori, coordinata da Matteo Ricci. Poi però sono emerse altre logiche e si è scelta una strada diversa per le politiche. Il lato locale deve tornare al centro, ma non per diritto divino. Il profilo e la competenza devono restare il criterio base. Non è detto che se Franchellucci amministra bene, merita di andare a Roma. Ci sono aspetti da valutare sapendo che un partito organizzato può però dare sostegno a chi sui territori lavora bene. Dobbiamo far crescere la cinghia che collega la base a Roma in modo da dare alla classe dirigente un percorso logico e vincente. Cominciamo magari togliendo l’incompatibilità tra l’essere sindaco e il candidarsi al Parlamento”.

Supererà anche questa buriana elettorale il Pd?

“Servirebbe un conclave. Riflettere su se stesso, litigare, trovare una linea e poi uscire più forte e compatto. Tweet e messaggi che ognuno manda da solo non aiutano. Magari anche in maniera canonica, con un congresso vero che faccia emergere una guida forte fondata sulla politica, da qui bisogna ripartire”.

Nel Fermano il Pd funziona, forse le Marche dovrebbero guardare qui per nuovi vertici?

“Siamo un esempio, vedremo. Ci sono le possibilità per far emergere delle figure”.

Tornando a Porto Sant’Elpidio, ma dove li ha presi 600 voti in più?

“Una parte da gente che al primo turno non era andata a votare. E l’altra direi un po’ di 5 Stelle, per due terzi, e un terzo da chi non ha condiviso alcune scelte del Laboratorio Civico con l’apparentamento. Ma non ho la palla di cristallo. È la sensazione di due settimane di campagna elettorale di ballottaggio”.

Cosa si aspetta dall’opposizione?

“Ci saranno linee e canali diversi. C’è un gruppo vergine, quello dei civici, che penserà a studiare le carte, ad approfondire e a parlare con i dirigenti rendendosi così conto che alcune cose che hanno criticato in campagna elettorale sono diverse. Sono convinto che con il Laboratorio Civico si potrà dialogare. Gli altri li conosciamo. Marcotulli non c’era, ma era la bocca dell’opposizione”.

L’ha chiamata il suo sfidante Marcotulli (leggi intervista)?

“Sì, oggi. Mi ha fatto piacere. Ci siamo ripromessi di incontrarci per parlare, una chiacchierata”.

La sua squadra quando la conosceremo?

“Entro due settimane la deciderò”.

Loria e Terrenzi erano nella sua sede elettorale, un segnale per il futuro?

“Un grande piacere. Con Alessio lavoro ogni giorno, con Nicola c’è un grande rapporto. Averli vicino a me è la riprova di un territorio che può fare squadra”. 

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.