07202018Ven
Last updateGio, 19 Lug 2018 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Intervista. Marcotulli tra le casse di birre rimaste chiuse: 'Faremo un'opposizione dura'

marcotulliko

Il leader del centrodestra sconfitto a Porto Sant'Elpidio: "Vogliamo dimostrare che chi ha scelto loro ha sbagliato, perché complice di iniziative da denuncia come quelle per la Fim, il cinema, il lotto di via Mameli e la Ligmar.

PORTO SANT’ELPIDIO – Metà delle casse di birra restano intatte. Si voleva fare festa, ma è mancato qualcosa alla coalizione di centrodestra. Testa bassa per Andrea Balestriei, lui in Consiglio comunale non ci sarà. Ma non sorride neppure Andrea Putzu, che con il candiato sindaco e il consigliere ha condiviso gli ultimi anni di battagli politiche. Ci sono i vertici della Lega, ma neppure il partito di Salvini è bastato per cambiare la storia di Porto Sant'Elpidio.

Giorgio Marcotulli, quale parole le viene in mente per commentare il risultato?

“Amareggiato”.

Che è diverso da deluso.

“Non posso dirmi deluso, perché abbiamo dato tutto. L’amarezza invece è frutto di quello che ci aspettavamo e che invece l’elettorato ha scelto di non premiare. Non c’è voglia di cambiamento”.

Cosa non è passato del suo messaggio?

“In due settimane non è stato facile spiegare e far capire le motivazioni dello stare insieme di due realtà che hanno corso divise per mesi”.

Torniamo ai numeri, Franchellucci è cresciuto, stupore?

“Questo è il vero dato che mi lascia la bocca amara. Se un elettore resta a casa, mi assumo la responsabilità di non essere stato convincente, ma se va di là, da Franchellucci significa che lui ha attuato qualche sistema pe recuperare quello che serviva”.

Forse quelli del sindaco Pd sono stati cinque anni meno peggio di quel che si pensi?

“Diciamo che ha ricostruito in sei mesi di lavori il tempo perso. Mesi in cui ha dimostrato che si possono fare manutenzioni, che si possono avere più forze dell’ordine. Ha dimostrato che se ci si interessa della città si può fare. Ora deve però farlo per anni. E allora avremo risultati”.

Franchellucci la prima cosa che ha detto è ‘dialogherò con chi ha perso, a cui faccio i miei complimenti’. Lei è pronto a dialogare?

“Sono sempre pronto al dialogo. Fino all’altro giorno ero considerato impreparato, se ora ha cambiato idea sono pronto ma non può essere solo una operazione di facciata la sua”.

Opposizione dura ma costruttiva?

“Dura sicuramente, alternativa lo deve essere per forza, perché se no sarebbe solo attacco vuoto. Vogliamo dimostrare che chi ha scelto loro ha sbagliato, perché complice di iniziative da denuncia come quelle per la Fim, il cinema, il lotto di via Mameli e la Ligmar. Dobbiamo dimostrare a chi ci ha scelto che noi teniamo alla città e cercheremo di lavorare per riprendere le ottomila persone che non hanno votato”.

Che ha detto a Felicioni?

“Gli ho detto che nei prossimi due anni vogliamo e dobbiamo smascherare le azioni che l’Amministrazione sta portando avanti e grazie a lui e ai miei riusciremo a fare una opposizione determinata. La sua risposta è stata ‘ci sono’”.

E ora.

“Stacco per due settimane, devo riflettere e riposarmi. Poi si parte in Consiglio, abbiamo tanto da dire”.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.