08212018Mar
Last updateMar, 21 Ago 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Una tela, dei colori a tempera e il mare come sfondo: 'Coloriamo un sogno' all'Orfeo Serafini

coloriamosegno

I bambini useranno tempere e tela, ognuno la sua. “Ci sono anche i genitori che partecipano. Ognuno avrà un premio di partecipazione e poi, in base alle tre categorie, si va dai 3 ai 14 anni, i primi tre prendono un premio fornito dalla gioielleria Linea Oro”.

PORTO SANT’ELPIDIO – “Il mio primo discorso da sindaco fu la premiazione dei ‘futuri artisti’ e domenica la proclamazione dei vincitori sarà l’ultima del mio mandato elettorale”. Nota di colore per il sindaco uscente Nazareno Franchellucci alla presentazione del nono concorso di pittura ‘Coloriamo un sogno’ dedicata ai bambini delle scuole di Porto Sant’Elpidio.

L’area dell’ex Orfeo Serafini diventa il cuore dell’associazione Puzzle che oltre alla premiazione del concorso di pittura organizza anche il laboratorio di scultura. “Un momento creativo in cui si passa il tempo con i propri figli a realizzare opere personali, un concorso cresciuto negli anni”. Non facile organizzarla una iniziativa che è fatta per stare insieme. Damiano Mariani è uno dei membri del direttivo: “Siamo piccoli, ma determinati. Siamo nati per donare una statua di padre Pio al comune. abbiamo organizzato una serie di raccolte fondi. Raggiunto l’obiettivo, è rimasta coma manifestazione principale questo concorso di pittura, a cui abbiamo aggiunto il laboratorio di scultura”.

I bambini useranno tempere e tela, ognuno la sua. “Ci sono anche i genitori che partecipano. Ognuno avrà un premio di partecipazione e poi, in base alle tre categorie, si va dai 3 ai 14 anni, i primi tre prendono un premio fornito dalla gioielleria Linea Oro”. C’è anche un fuori concorso, per gli adulti.

La giornata si chiude al tramonto, con la possibilità di mangiare insieme. L’Amministrazione fornisce l’attrezzatura, dai gazebo a i tavoli. Nei nove anni si è passati da 90 a 180 partecipanti: “Molto dipende dal tempo, il concorso è aperto anche ai vicini, da Porto san Giorgio aa Civitanova”. Tre euro il contributo richiesto in cambio di tele e colori, quindi simbolico. “I bambini amano disegnare, perché si esprimono. Il connubio scuola – associazione – comune è importante. Noi vogliamo unire genitori e figli, lo facciamo anche con il carnevale. Una maggior sintonia aumenta la crescita culturale della città” ribadisce Monica Leoni che nella giornata di domani, salvo ballottaggio, chiuderà la sua esperienza decennale da assessora.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.