11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Tutti ai piedi di San Crispino, il santo che unisce davvero Porto Sant'Elpidio

crispino1
crispino3
crispino2

La folla prima ha riempito via Cesare Battisti, vestita a festa e piena di bambini. Il futuro della città si è dato appuntamento nella nuova area pedonale. VIDEO

PORTO SANT’ELPIDIO – San Crispino è un patrono fortunato: la sua comunità lo ama davvero. Non è di quelli che si ricordano solo per il giorno di festa, le scuole chiuse e le fabbriche che si fermano. Il santo di Porto Sant’Elpidio richiama ogni anno il 25 ottobre una folla. E migliaia di persone si sono ritrovate in chiesa per la messa e ancora di più se ne sono unite ai fedeli durante la processione.

Un rito collettivo che rafforza la comunità. Dietro ai gonfaloni delle associazioni, i parroci accompagnati dai diaconi e poi la statua del santo, seguita dalle autorità. C’erano il sindaco Franchellucci con tutta la Giunta e molti componenti del consiglio comunale, incluso il presidente Romitelli, c’era la presidente della provincia Canigola e c’era l’onorevole elpidiense Petrini. Ma soprattutto c’erano i cittadini.

Che prima hanno riempito via Cesare Battisti, vestita a festa e piena di bambini. Il futuro della città si è dato appuntamento nella nuova area pedonale, fondamentale visto il maxi cantiere che ha tagliato in due la piazza. I giochi di una volta, dolci di ogni genere e pezzi di pizza: non mancava nulla e le famiglie sono state bene, hanno passato ore in serenità e in completa sicurezza.

I fuochi d’artificio finali hanno fatto il resto, facendo tornare a casa tutti i partecipanti con la speranza che San Crispino vigilerà su di loro, magari sbloccherà un ordine in azienda e ridarà fiducia a quella che con Montegranaro è la città dei calzaturieri. 

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.