04282017Ven
Last updateVen, 28 Apr 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Porto Sant'Elpidio balla con la maestra newyorkese Johnson e pedala con i campioni

majadanza
stagedanza

Come un uragano è arrivata da New York la direttrice artistica della Complexions Contemporary Ballet che ha scelto la scuola di danza ‘Compagnia del Fiore’ per il suo stage. Che ha abbinato a un viaggio a ‘cinque sensi’ nelle Marche che ha vissuto con una guida d’eccezione, l’elpidiense Maja Matic.

PORTO SANT’ELPIDIO – Giorni intensi per Porto Sant’Elpidio. Si passa dai passi di danza internazionali di Christina Johnson alle ruote della Gran Fondo di ciclismo. Giorni intensi che uniscono il fascino del movimento alla forza della pedalata.

Come un uragano è arrivata da New York la direttrice artistica della Complexions Contemporary Ballet che ha scelto la scuola di danza ‘Compagnia del Fiore’ per il suo stage. Che ha abbinato a un viaggio a ‘cinque sensi’ nelle Marche che ha vissuto con una guida d’eccezione, l’elpidiense Maja Matic.

“Sono felice di avere la possibilità di dare la mia esperienza e la mia competenza nella danza, perché ogni volta che insegno anche io imparo e cresco professionalmente e umanamente. Il fatto che Anna mi abbia voluto qui è perché vuole dare una grande opportunità ai suoi allievi e questo dimostra la sua dedizione verso la danza" ha commentato la Johnson accolta da Anna Sala, direttrice della scuola elpidiense. Per la Johnson anche il primo caffè all’italiana, sorseggiato con Marco alla Torrefazione Trobbiani al fianco del sindaco Nazareno Franchellucci: “Fondamentale per noi questa presenza internazionale a Porto Sant'Elpidio, dopo un periodo così difficile e triste del post terremoto è molto imperante tornare alla normalità".

La Johnson è una donna che viaggia per il mondo, ma era la prima volta che arrivava nelle Marche: “Una zona molto speciale: dal paesaggio, al cibo, alle persone”. Il gancio per portare la ballerina newyorkese a Porto Sant’Elpidio è stata Maja Matic, ex presidente di Eventi Culturali: “Ho conosciuto Christina per caso, un anno fa, e non avrei mai immaginato che questo incontro potesse arricchire così tanto la mia vita. Quando Anna mi ha chiesto di organizzare l'evento e di farla venire qui a Porto Sant'Elpidio, al solo pensiero ho provato una grande emozione. Poi il suo arrivo è stato veramente qualcosa di magico. In cinque giorni ha portato il suo amore per la danza, la sua straordinaria professionalità ma con grande umiltà ed umanità. È rimasta affascinata dalle Marche, da Ancona ad Ascoli ha girato tra bellezze naturali ed eccellenze, penso a Katia Fabiani e Daniela Danhera Ciaffardoni. Lei è la danza, quella che io vivo ogni giorno con mia figlia e ora lo ha insegnato a tanti futuri ballerini”.

Ma siccome a Porto Sant’Elpidio non si può stare fermi, ecco che dalle scarpette in stoffa si passa a quelle rinforzate in ferro. “In attesa del Primo maggio, festa clou di porto Sant’Elpidio, ci si scalda con la Pasquetta tra pedalate e musica.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, invasione di gioia in sala stampa

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.