09222019Dom
Last updateSab, 21 Set 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Scogliere, autogol di Ceriscioli e Franchellucci. Cesetti: bisogna avere il coraggio delle buone idee

erosionesale

L’assessore Cesetti prima di aprire ala possibilità di finanziare le scogliere emerse all’interno del Piano di Riqualificazione e Riconversione Industriale (PRRI) si era consultato con laa dirigente Maestri.

PORTO SANT'ELPIDIO - “L’idea di valutare la possibilità di finanziare parte delle scogliere emerse coi soldi dell’area di crisi industriale complessa è stata dell’assessore regionale, Fabrizio Cesetti” spiega il sindaco Nazareno Franchellucci al Carlino cercando di smarcarsi da un progetto in cui, evidentemente, non crede. “Non comprendo perché manchi il coraggio di rivendicare la paternità di una buona idea” ribatte oggi l’assessore, che con un delicato buffetto fa capire al primo cittadino di avere sbagliato e non poco a fare certe dichiarazioni, soprattutto il girono dopo la precisazione del presidente della Regione Luca Ceriscioli, che aveva avventatamente bocciato l’idea durante un comizio politico e che poi a mente lucida ha precisato: “Qualora vi fosse la possibilità di percorsi di finanziamento paralleli all’area di crisi per le infrastrutture a sostegno dei settori e dei luoghi d’interesse, emersi a chiusura della call, la Regione li percorrerà con tenacia e convinzione”.

L’assessore Cesetti prima di aprire ala possibilità di finanziare le scogliere emerse all’interno del Piano di Riqualificazione e Riconversione Industriale (PRRI) della deliberata Area di crisi complessa dei sistemi locali del Fermano e di Civitanova Marche, oltre che delle città di Tolentino e Corridonia, “richiesta che mi era stata fatta dal vicesindaco di Porto Sant’Elpidio Daniele Stacchietti” precisa, si era consultato con la dirigente Maestri, la numero uno in materia.

“A questo punto – ribadisce Cesetti - ho pubblicamente affermato che il tentativo di inserire l’infrastruttura scogliere emerse per un’adeguata protezione della costa era doveroso, tanto che bisognava osare anche nella consapevolezza che il settore del turismo è fondamentale per il rilancio dei territori. Nell’occasione ho chiarito, fin dall’intervento di saluto, che in alcun modo potevano essere utilizzati per l’infrastruttura i fondi della Legge 181, esclusivamente destinati alle imprese, ma al contempo ho precisato che l’Area di crisi è anche l’occasione per un rilancio infrastrutturale di tutti i territori coinvolti, che devono guardare oltre loro stessi, e che per questo è necessario mettere a sistema tutte le opportunità derivanti da tutte le Aree di crisi, dalle progettualità delle Aree interne, degli Iti Urbani e dei Leader Gal, all’interno di un progetto complessivo che abbia la capacità di guardare, oltre ai territori stessi, a tutto il territorio regionale”.

Insomma, la possibilità c’è eccome e se mai diventerà concreta una cosa è certa: non è merito di Franchellucci, come da lui stesso frettolosamente ribadito dopo avere incassato 48 ore di critiche. Cesetti parla accompagnando con atti i suoi discorsi. “Come abbiamo ben evidenziato all’atto della formalizzazione della richiesta al Ministero nel lontano Maggio 2018, “il riconoscimento dello status di area di crisi complessa, oltre a consentire il rilancio degli investimenti e la riqualificazione del bacino occupazionale, deve costituire fonte di stimoli e risorse per adeguare e migliorare le infrastrutture a supporto del tessuto produttivo, nell’ambito di una strategia integrata e complessiva capace di rivitalizzare un territorio che presenta numerose criticità anche in questo ambito, compromettendo non solo lo sviluppo del sistema imprenditoriale, ma anche l’insediamento di nuove attività”. Per questo ho accettato la sfida della delega sulle Aree di crisi; perché è l’occasione per delineare un’idea di futuro per un nuovo sviluppo dei territori che hanno così la possibilità di aprirsi a nuove sfide e opportunità che devono confluire nel Piano di Riconversione e Riqualificazione Industriale”.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.