Porto Sant'Elpidio sempre più green: mozziconi e Chienti per iniziare, stop al fumo nel 2020

psefumo5

Tanti problemi da sempre arrivano dai fiumi che costeggiano la città, ma l’assessore la pensa diversamente: “Non dirò mai che la sfortuna del paese è tra due fiumi. Per me è un fatto naturale, siamo fatti così".

PORTO SANT’ELIDIO – Al lavoro per una spiaggia senza filtro. La campagna della regione Marche trova casa a porto Sant’Elpidio, la città che più di altre ha bisogno di attenzione all’ambiente, con la valorizzazione del suo sistema dunale, da potenziare anche per cambiare l’immagine di paese con la costa erosa. “Ancora non si sa perché non abbiamo avuto la bandiera blu. Di certo il lavoro fatto sull’Ambiente in questi anni è stato vincente e innovativo. Ora proviamo a diversificare. Vietiamo ma facciamo a anche capire.

Fondamentale il ruolo di Legambiente, con cui insieme lavoriamo per educare i bambini” introduce l’assessore Daniele Stacchietti, per l’occasione affiancato dal predecessore Annalinda Pasquali. “Nel 2020 dobbiamo lavorare per lasciare un mondo migliore”. Stacchietti come Jovanotti.

Tanti problemi da sempre arrivano dai fiumi che costeggiano la città, ma l’assessore la pensa diversamente: “Non dirò mai che la sfortuna del paese è tra due fiumi. Per me è un fatto naturale, siamo fatti così. La responsabilità di un amministratore è prendere in gestione le foci e cercare di collaborare con gli altri comuni lungo i fiumi per tutelare il fiume stesso”.

Il Tenna solo in un episodio l’anno scorso ha inciso sulla qualità dell’acqua.” Tanto che abbiamo esteso il tratto di spiaggia balneabile. E anche per quanto riguarda il basso bacino del Chienti abbiamo seguito tutte le direttive regionali che porteranno a riperimetrare l’area, per escludere Porto Sant’Elpidio dal basso bacino del Chienti dopo gli anni di lavoro per restituire l’area a usi legittimi, ovvero pria di inquinamento. Siamo in attesa dell’atto amministrativo regionale che certifica” precisa la Pasquali.

Katia Fabioni, Legambiente di Porto Sant’Elpidio, è “supporto e vigilanza. Vigileremo e continueremo a fare formazione. Ogni prima domenica del mese incontriamo i cittadini, scegliendo un luogo diverso, per capire le problematiche della città. Ambiente non è solo ecologia, ma è tutto quello che ci circonda”.

La mamma uccello che imbocca il piccolo con un mozzicone di sigaretta è la fotografia della campagna. E a parlare, in questo caso, è la mamma assessore Elena Amurri: “L’ideale sarebbe che chi fuma si riportasse il mozzicone a casa o almeno in un cestino. E invece in troppi la spengono pestandola lasciandola poi per strada. E tra l’altro i mozziconi sono una delle cose che attraggono di più i bambini. Bisogna davvero cambiare il modo di pensare”. Per la prossima stagione, poi, “arriveremo allo stop al fumo e all’uso della plastica monouso, stiamo dialogando con i balneari” conclude Stacchietti.

r.vit.