11132019Mer
Last updateMar, 12 Nov 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Maltempo, il giorno dopo: tetti scoperchiati a Montegranaro, alberi crollati a P.S.Elpidio

torrettaabbattuto

I danni maggiori, al momento, sono segnalati nella zona di Ancona, dove la spiaggia di Numana è stata devastata e diversi stabilimenti balneari sono a rischio di riapertura.

PORTO SANT’ELPIDIO – Non è finita, perché dopo la tromba d’aria che ieri sera ha devastato la costa delle Marche, Fermano incluso, restano i danni. E tanta pioggia ancora in arrivo insiem con il vento. L’allerta resta massima fino alla mezzanotte, almeno stando al bollettino della Protezione civile. Inaspettato nella sua forza, il maltempo ha colpito da nord a sud: vento, con raffiche fino a 150 chilometri orari, e grandine, che hanno generato panico e danni ingenti sulle spiagge.

I danni maggiori, al momento, sono segnalati nella zona di Ancona, dove la spiaggia di Numana è stata devastata e diversi stabilimenti balneari sono a rischio di riapertura; alla Fincantieri, una nave in costruzione ha rotto gli ormeggi, mentre nello Jesino si sono registrati diversi incidenti stradali. Diverse strade sono state allagate e ostruite da alberi spezzati dalla furia del vento. Anche in provincia di Pesaro-Urbino, il maltempo ha interessato soprattutto il litorale: nella città capoluogo si sono registrati anche diversi black-out elettrici e alcune auto sono state pesantemente danneggiate dalla violenza del vento e dalla grandine.

Sempre il vento ha divelto un albero nei pressi della superstrada Ascoli Mare: è finito all'interno delle corsie, senza causare danni alla auto, ma bloccando a lungo il traffico. Panico tra i turisti sulle spiagge di San Benedetto del Tronto e Grottammare, dove sono volati ombrelloni, lettini e suppellettili. Nel Fermano, tre persone sono state ferite: erano all'interno di due vetture che, a Porto Sant'Elpidio e a Campofilone, sono state sfondate dalla caduta di due alberi di grandi dimensioni. Molte le strade chiuse per ore a causa dei rami, nelal città elpidiense la luce è tornata in tarda serata dopo ore di buio. A Montegranaro è stato scoperchiato il tetto di uno stabilimento artigianale e dell'ex mattatoio. La Provincia ha dato incarichi ad alcune ditte per ripristinare la viabilità in numerose zone: "Un'azione di somma urgenza per ripartire" sottolinea la Canigola. (foto da portosangiorgiosocial)

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Sauro Longhi, il rettore della contaminazione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.