05242019Ven
Last updateGio, 23 Mag 2019 1pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Appalti e affidamenti, il Laboratorio Civico al Comune: 'I criteri siano più chiari e bilanciati'

felicionipiccoola

Quello che il Laboratorio Civico chiede è di utilizzare criteri chiari e bilanciati, che tengano in egual conto il minor prezzo e la miglior offerta tecnica, in modo da non favorire qualche partecipante.

PORTO SANT’ELPIDIO – Mentre il consiglio comunale di porto Sant’Elpidio si appresta ad inserire la tassa di soggiorno, contro il volere di ogni attività ricettiva, il gruppo Laboratorio Civico accende un faro su appalti e concessioni in fase di definizione.

Si va dalla gestione degli impianti sportivi, incluso il palasport, alle palestre, dal servizio di assistenza domiciliare (9 marzo) alla riscossione dei tributi comunali. “Non solo – spiegano i consiglieri civici – è stato preannunciato il famigerato appalto per la gestione del verde urbano e tra un anno vivremo l’appuntamento “storico” del rinnovo dell’appalto per la gestione dei rifiuti. Sì, quello fatto l’ultima volta nel 2000 e prorogato (tra transazioni, rinunce e strette di mano…) fino all’anno prossimo”. Ogni procedura è stata affidata alla Sua della Provincia di Fermo.

Quello che il Laboratorio Civico chiede è di utilizzare criteri chiari e bilanciati, che tengano in egual conto il minor prezzo e la miglior offerta tecnica, in modo da non favorire qualche partecipante. “Anche perché ci sono criteri ben definiti dall’attività anti corruzione, che già in passato ha cesurato alcuni bandi del nostro Comune in merito a gare di appalto per affidamento di concessioni e per servizi, utilizzando un criterio di attribuzione del punteggio ai partecipanti (per la parte economica) ritenuti però non conformi alla normativa vigente. Secondo l’Anac, ad una offerta di prezzo più bassa (anche molto più bassa) non corrisponde un maggior punteggio per l’aggiudicazione; succede, cioè che un ribasso importante fa guadagnare solo poche briciole di punteggio rispetto a chi, invece, si limita ad una riduzione, dal prezzo base, minima. Ciò può facilmente determinare l’aggiudicazione dell’appalto a partecipanti che hanno offerto un prezzo più alto in virtù del maggior punteggio ottenuto nella parte tecnica, che compensa agevolmente i (pochissimi) punti persi a livello di prezzo. Riteniamo che ci debba essere un bilanciamento ed una proporzione tra i due criteri. Come ribadisce l’Anac ‘al fine di evitare uno svuotamento di efficacia sostanziale della componente economica dell’offerta’. E lo diciamo da cittadini di Porto Sant’Elpidio: a noi preoccupa solo il possibile danno erariale e quindi collettivo che tale metodo di calcolo può comportare”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.