04192019Ven
Last updateVen, 19 Apr 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Un marchigiano a New York: Neri Marcorè super ospite dell'Istituto italiano di cultura

neri marcore

Partito da Porto Sant`Elpidio, è nato nel 1966, ha conquistato tutti quando da studente a Bologna ha preso parte a "Stasera mi butto", arrivando in finale.

NEW YORK / PORTO SANT’ELPIDIO – Ha incantato tutti. Quando l’Istituto Italiano di Cultura di New York, in collaborazione con l'associazione Mia (Marchigiani in America), ha deciso che sarebbe stato lui l’ospite della serata presenta ‘un marchigiano a New York’. Non appena si è saputo che sarebbe stato lui l’ospite, i posti, gratuiti ma da prenotare online, sono andati esauriti in pochissime ore. Del resto, ovunque va Neri Marcorè riempie. Lo fa in un prato d’estate quando con gli amici cantanti porta la vita in terre che risorgono dal dolore, lo fa nei teatri.

Il poliedrico artista (attore, doppiatore, imitatore, presentatore e cantante) ha debuttato al fianco del direttore Giorgio Van Straten. Parola dopo parola ha percorso la sua intera carriera, dalle sue prime imitazioni, alle sue interpretazioni cinematografiche, fino ai successi più recenti come cantante. E per finire, una piccola esibizione che ha deliziato tutti.

Partito da Porto Sant`Elpidio

, è nato nel 1966, ha conquistato tutti quando da studente a Bologna ha preso parte a "Stasera mi butto", arrivando in finale. “Da quel momento la sua carriera è decollata, iniziando con piccole parti in spot pubblicitari, come voce di cartoni animati e in film cinematografici. Dal 1994, ha recitato in più di 50 film e serie televisive. Degne di nota le sue collaborazioni con la presentatrice/produttrice televisiva Serena Dandini e il regista Pupi Avati con cui ha vinto il "Nastro d’argento" come miglior attore protagonista” sottolinea l’Istituto italiano di Cultura.

Tra un impegno e l’altro, l’agenda è fittissima, ha però deciso di dedicare ogni momento ‘libero’ della sua vita a RisorgiMarche, il festival che nella seconda edizione ha portato 300mila persone tra i Sibillini marchigiani, attraversando tutti i comuni colpiti dal sisma del 2016. Con lui, ospite, c’era un latro marchigiano: Fabrizio Renzi, direttore Ricerca e Innovazione di IBM Italia, in prima linea nella ricostruzione di alcuni borghi marchigiani.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.