04262019Ven
Last updateVen, 26 Apr 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Erosione, il regalo di San Crispino: sacchi gratis per i concessionari più in difficoltà

erosionesale

Insomma, nessuno metta in ansia i concessionari: “Le scogliere sono fondamentali per le nostre infrastrutture, per mantenere il decoro del nostro comparto turistico e per dare sostegno a chi già da tempo resiste".

FERMO – Difesa della costa a tutto tondo per il sindaco Nazareno Franchellucci dopo che la Regione ha autorizzato il posizionamento delle scogliere radenti, il ripascimento e l’uso dei sacchi. Con il regalo di San Crispino tra una raccomandazione e l’altra per le scogliere radenti: “Non chiederò mai soldi ai privati concessionari degli stabilimenti balneari, visto che hanno già subito abbastanza danni e continuano a vivere situazioni precarie. Per cui non appena l’ufficio tecnico avrà terminato la scelta delle ditte vedrete posizionare i sacchi nei punti che ne hanno bisogno, di certo entro la fine della prossima settimana”.

Insomma, nessuno metta in ansia i concessionari: “Le scogliere sono fondamentali per le nostre infrastrutture, per mantenere il decoro del nostro comparto turistico e per dare sostegno a chi già da tempo resiste. Le scogliere radenti resteranno lì in maniera temporanea, ma il temporaneo dura fino al posizionamento delle scogliere merse che poi ci permetteranno di liberare lo spazio davanti alle concessioni”.

Aggiunge poi il sindaco: “Nella variazione di bilancio è stata coperta la spesa per le scogliere radenti e soprattutto mai si è parlato di cofinanziamento o fideiussioni da parte dei privati. Anzi, stando alle parole del presidente Ceriscioli dette insieme al consigliere Giacinti, procederanno spedite le procedure per poter posizionare nel corso dei prossimi mesi e anni l’adeguata protezione, ovvero le scogliere emerse”. La volontà c’è, le risorse si troveranno. “Non torneranno mai indietro i nostri vertici regionali perché il problema è serio e se non ci si muoverà in tempo si bloccherà lo sviluppo turistico della nostra città”.

Per quanto riguarda invece la spiaggia: “La ditta che si è aggiudicata l’opera di ripascimento inizierà a primavera, in modo che la spiaggia sia pronta per l’estate, evitando quando accaduto un anno fa con le ruspe in azione a inizio estate” precisa Franchellucci.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.