08162018Gio
Last updateMer, 15 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Novità. Playground sulla spiaggia targato Poderosa. Grinta e divertimento, ecco Traini

podeplay15
podeplay15
podeplay5

Il sogno è creare altri campetti lungo la battigia: “Il colore fa tanto, anche per i giovani. Nelle prossime estati organizzeremo tornei e faremo in modo che diventi il cuore dell'attività”.

PORTO SAN GIORGIO – Un campetto playground a due passi dal mare, realizzato in accordo tra Poderosa e chalet Duilio. Ecco il biglietto da visita per il nuovo corso gialloblù targato Cesare Pancotto e Andrea Zanchi. “Doniamo ai ragazzi, grazie a una delle strutture con più spazio, un campetto con i colori del territorio, un luogo colorato e diverso per dare ai giovani un posto dove giocare”.

Il campetto è aperto a tutti previo permesso dello chalet: “Le porte son aperte a tutti quelli che vogliono giocare a basket. partendo dai piccoli gesti la Poderosa deve diventare la squadra del territorio”. Il campetto c’era, la Poderosa l’ha riqualificato brandizzandolo, “grazie a Simone Del Prete che si è armato di pennello”, con nuovi canestri e retine in ferro.

Il sogno è creare altri campetti lungo la battigia: “Il colore fa tanto, anche per i giovani. Nelle prossime estati organizzeremo tornei e faremo in modo che diventi il cuore dell'attività”. E nel mentre Zanchi procede nella ricerca di nuovi settori giovanili: “Dobbiamo far partire la macchina organizzativa, avremo molte novità”.

E dove c’è playground c’è grinta e quindi c’è Andrea Traini, in arrivo dalla serie A: “Da Brescia mi riporto solo cose positive. Ho scelto Montegranaro senza esitare. Vengono in una squadra ambiziosa e io voglio continuare a vincere”. Davanti avrà Palermo, ma non ha problemi: “Abbiamo giocato contro qualche volta, siamo diversi e per questo alternandoci diamo qualcosa di diverso alla squadra e faremo bene”.

Cosa porterà? “Quello che mi chiede Pancotto. Quello che posso dare, prima della partita è in allenamento. Intensità e grinta sono due caratteristiche, poi a livello tecnico lo direte voi quando mi vedrete. Sono uno molto allegro, amo scherzare e coinvolgere i compagni, ma in modo positivo”.

Fisicamente arriva in forma, è nelle mani di Matteo Boccolini, preparatore sangiorgese della Dinamo Sassari. “Pancotto mi ha dato un ruolo ben preciso e delle responsabilità. Ho parlato a lungo con Luca Vitali e mi ha detto solo cose belle”. Con la Poderosa ha un 1+1: “Non penso alla A1, penso alla Xl Extralight: possiamo e vogliamo fare bene, i play off sono l’obiettivo di partenza”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.