08172018Ven
Last updateVen, 17 Ago 2018 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Pesci mangiati e reti distrutte: i pescatori fermani assaltati dai delfini ingordi. 'Aiutateci'

cogepadelfini

Sia chiaro, per i pescatori il delfino è un amico, ma il problema c’è e così, ecco la richiesta avanzata in Regione tramite il consigliere comunale Carlo Del Vecchio, che al tempo dell’assessorato si occupava proprio di pesca.

PORTO SAN GIORGIO – Era decisamente meglio il delfino curioso della pubblicità. Perché quello che, insieme a tanti altri, sta scorrazzando lungo le coste fermane, nel mare Adriatico, è un delfino ingordo. “Un problema, ci stanno rovinando. I delfini arrivano, mangiano il pesce che le nostre reti raccolgono. Ma non è solo questo, perché nel farlo ci rompono anche la rete”. L’allarme lo lanciano i componenti del consorzio Cogepa di Porto San Giorgio, ovvero i piccoli pescatori. Un problema che riguarda tutti, oltre una ventina di pescatori” spiega Basilio Ciaffardoni, alias Cozzaro Nero, che per i pescatori fa da portavoce. Le reti sono posizionate a un miglio e mezzo, massimo due dalla costa. “Il delfino, prosegue – è un animale intelligente, per cui ha capito che è molto più facile mangiare un pesce già bloccato che nuotandogli dietro”.

Sia chiaro, per i pescatori il delfino è un amico, ma il problema c’è e così, ecco la richiesta avanzata in Regione tramite il consigliere comunale Carlo Del Vecchio, che al tempo dell’assessorato si occupava proprio di pesca, subito raccolta dalla capogruppo di forza Italia, Jessica Marcozzi. “Noi abbiamo chiesto di poter posizionare dei dissuasori, piccoli attrezzi già sperimentati in altre parti del sud Italia, che tengono lontani i delfini senza recargli alcun danno” precisa Ciaffardoni. E la Marcozzi ha portato il caso in Regione parlandone con il presente Luca Ceriscioli: “La prossima settimana vi incontrerà, in modo che possiate spiegare esattamente la situazione. La volontà è di guardare alle scelte adottate in altre zone d’Italia e valutare l’intervento”. Fondamentale il passaggio in Regione, sia per l’autorizzazione all’intervento, sia per il contributo necessario a realizzarlo. “Nel mentre torniamo a in mare, tanto il problema non si risolve in poche settimane, ma speriamo per primavera. Sono un paio d ‘anni che i delfini sono tornati a popolare numerosi il nostro mare, ma quest’estate il livello è insostenibile, ci stanno davvero rovinando” concludono i pescatori.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.