09212018Ven
Last updateVen, 21 Set 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Trenino, guida e ville antiche: il mercoledì del turista rianima P.S.Giorgio

turistapsg

Ci sarà una guida professionale che farà vivere anche le storie del luogo. La seconda novità è di poter visitare le ville utilizzando il trenino, ritrovandosi nella piazzetta del teatro alle 1745: parte la visita a piedi, poi alle 1845 partirà il trenino.

PORTO SAN GIORGIO – Un trenino in villa. Il mercoledì del turista si arricchisce grazie a Francesco Reali, titolare dell’omonima azienda, e al supporto di MuseiOn. “Si parte l’11 luglio e con due novità: la riapertura delle ville storiche sangiorgesi, chiesta con forza anche dagli stessi cittadini locali. Quattro le prescelte: villa Clarice, Bonaparte, delle Rose e Montanari Rosati.

Ci sarà una guida professionale che farà vivere anche le storie del luogo. La seconda novità è di poter visitare le ville utilizzando il trenino, ritrovandosi nella piazzetta del teatro alle 1745: parte la visita a piedi, poi alle 1845 partirà il trenino, con un biglietto di 4 euro. Villa Clarice è l’imperdibile, perché oltre a essere architettonicamente splendida ha degli interni unici nel suo genere: “Non possiamo che dire grazie ai proprietari delle strutture” precisa l’assessore Elisabetta Baldassarri.

Il percorso, da sei anni, coinvolge 40 persone: dietro la chiesa di Porto San Giorgio risalendo la costa dei frati si arriverà alla rocca, con visita all’interno. Discesa, borgo marinaro, arco del diavolo e visita del teatro, ma niente mura castellane. Da lì, trenino e l’ingresso in villa, che si può raggiungere anche con mezzi propri, ma previa prenotazione.

“Un progetto partito insieme alla Steat, oggi sono da solo. Grazie al comune di Fermo e Porto San Giorgio, oltre a sei sponsor, il trenino continua a muoversi. Sono contento di poter valorizzare Porto San Giorgio, abbiamo scelto di far pagare 4 euro e 2 per i bambini, una piccola somma che permette a noi di lavorare e alle persone di viere un’esperienza” ribadisce Francesco Reali che rilancia: “Sono tanti gli angoli in più da scoprire, ma intanto passare col trenino per Castel San Giorgio e accedere a Villa Bonaparte come se fossimo una carrozza coi cavalli ci riempie di soddisfazione”. 56 posti a disposizione per il trenino che va al massimo a 25 chilometri orari “e quindi si muove in completa sicurezza anche per i bambini più piccoli. Il tutto con la guida sul trenino che con microfono racconterà tutta la città”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.